Ravenna

De Andrè, fuochi artificiali e sagre: Marina di Ravenna si prepara all'estate

Il presidente della pro loco: «Più difficile organizzare a causa della burocrazia». A luglio festa del pesce azzurro e sagra della cozza. Il 22 luglio la serata "all'ombra dell'ultimo sole" dedicata a Faber

Il faro di Marina di Ravenna

Il faro di Marina di Ravenna

| Altro
N. Commenti 0

14/giugno/2019 - h. 16.27

RAVENNA - Con il Saraghina Day inizia domani la stagione degli eventi organizzata dalla Pro Loco da Marina di Ravenna, il cui programma è stato presentato oggi dal presidente Marino Moroni. L'Open day della Saraghina è stato organizzato con la partecipazione degli ex scout di Marina di Ravenna. Appuntamento al bacino pescherecci per poter gustare un piatto del tipico pesce azzurro dell'Adriatico. Contemporaneamente sarà allestita una bancarella con tutte le pubblicazioni, amatoriali e d'autore, che riguardano la storia di Marina di Ravenna/Porto Corsini e delle sue genti. Il ricavato verrà utilizzato per un'opera di arredo urbano che richiama una parte di storia del paese. L'Open day della Saraghina è in programma il 15 giugno a partire dalle 18.

«Con questa iniziativa – dice Moroni – diamo il via ad una stagione ricca di eventi anche se, visto il nuovo regolamento comunale e anche le norme nazionali della security, abbiamo dovuto ridimensionare il numero di sagre eliminando ad esempio il Cous cous beach festivalche pure aveva avuto un buon successo». Confermata invece la storica Festa del Mare di metà agosto (dal 9 al 15, poi il 16 e il 17 diventa Festa dello Sport), la Sagra del Pesce Azzurro (5-7 luglio) e la Sagra della Cozza alla sua settima edizione (19-21 luglio e 26-28 luglio). Tra le conferme dell'anno anche i fuochi d'artificio di Ferragosto finanziati «con un notevole sforzo economico» dalla Pro Loco e i mercatini del giovedì e del sabato sera lungo viale delle nazioni.

Le novità riguardano invece alcuni eventi culturali come la collaborazione con il Florence International Choir&Orchestra Festival che porterà la Yang Wa Primary School Symphonic Band, composta da 80 giovani strumentisti da Hong Kong, ad esibirsi al bacino pescherecci di Marina di Ravenna. Si tratta quindi di una sorta di spin-off romagnolo del festival che dal 2012 si svolge in centro a Firenze alla fine di luglio. L'appuntamento a Marina di Ravenna è programmato per il 27 luglio alle 21.30.

Sarà il 22 luglio invece l'altro nuovo appuntamento estivo: la serata “All'ombra dell'ultimo sole” dedicata alla canzone Il Pescatore di Fabrizio De André. Faber era un frequentatore di Marina di Ravenna che così vuole omaggiarlo: per la serata sarà servito il “risotto del pescatore” ricetta custodita gelosamente dallo chef Luca Civenni, figlio di Adriano che gestiva una storica osteria a Marina di Ravenna. Il risotto era il piatto più noto e sarà riproposto. Durante la serata musica con Bandeandré poi tutti a vedere i fuochi artificiali di Sant'Apollinare organizzati dall'amministrazione comunale.

In concomitanza con le sagre, il venerdì sera il comitato Bunker Tour organizza visite guidate. In particolare nei giorni 5, 19, 26 luglio e 9 e 16 agosto sarà possibile visitare le storiche fortificazioni disseminate tra Marina di Ravenna e Punta Marina. La storia è protagonista anche con una bella iniziativa che riguarda la costituzione di un “archivio storico immateriale”. Chiunque ha foto, ricordi o altri documenti su Marina di Ravenna può contribuire alla costituzione di questo archivio storico on line.

L'associazione Capit si occuperà delle mostre e degli incontri culturali che partiranno dal 19 giugno con un incontro su Grazia Deledda. La particolarità di questo primo incontro sarà la sua fruibilità anche da sordi e ciechi grazie all'esalettura. Otto in tutto gli appuntamenti per Capit Incontra. L'associazione cura anche le mostre estive alla galleria Faro Arte: dal 2 al 23 giugno Bruno De Angelis; dal 28 giugno al 21 luglio una collettiva di giovani artisti italiani e messicani; dal 26 luglio al 25 agosto Maurizio Rogai e dal 31 agosto al 22 settembre la mostra di Alfonso Frasnedi. Il 21 agosto è in programma una conversazione con il regista Marco Martinelli, autore del volume “Nel Nome di Dante”.

Ci sarà un'attenzione particolare ad animali e ambiente: tutti i giovedì, grazie alla collaborazione con l'associazione Dog green kamp, la Pro Loco ha lanciato Marina a quattro zampe. Dalle 20 partenza da piazza Dora Markus per una passeggiata educativa in compagnia di un'educatrice canina. Inoltre la Pro Loco di Marina di Ravenna adotta da quest'anno l'approccio plastic free: stoviglie e posate saranno di materiale compostabile.