Cesena

Rocca Malatestiana: riapre il punto di caffetteria e ristoro

Il locale si chiama “Al Mastio”, nome che fa riferimento alla Torre Maestra, la più alta e riconoscibile dell’area monumentale. Concessione per sette anni

Rocca Malatestiana: riapre il punto di caffetteria e ristoro
| Altro
N. Commenti 0

02/agosto/2019 - h. 16.52

CESENA - Il primo agosto ha riaperto il punto di caffetteria e ristoro all’interno della Rocca Malatestiana di Cesena. La nuova area, fortemente desiderata dal Comune e dalladitta Agorasophia Edutainment di Lecce, che si è aggiudicata la gara di affidamento del servizio per i prossimi 7 anni, si chiama “Al Mastio”, nome che fa riferimento alla Torre Maestra, la più alta e riconoscibile dell’area monumentale, anche detta “Maschio”.

Avviata al piano terra dell’ex casa del custode e di fianco ai settori biglietteria e bookshop, l’attività apre i battenti entro i tempi previsti dalla Ditta per diventare, come era già in passato, un saldo punto di riferimento per i cesenati ma anche per i turisti. Già nella prima serata di ieri, informano i gestori, la risposta dei visitatori è stata più che positiva. Collocata entro la Corte interna della Rocca e circondata dai giardini e dalle storiche torri (il Mastio/maschio e il palatium/femmina), l’attività commerciale è stata affidata allo chef siciliano Nino Di Carlo (nella foto). “Al Mastio – commenta lo Chef – i visitatori godranno di un’offerta gastronomica variegata e pensata appositamente. I sapori della Sicilia e quelli più tipici della Romagna si incontreranno”. Al Mastio (che resterà aperto dalle 10 alle 21,30 tutti i giorni) sarà anche luogo di esposizione, vendita e degustazione di vini, olii e altri prodotti tipici della tradizione italiana. Sarà anche possibile organizzare eventi con catering, banqueting aziendali, matrimoni, lauree e compleanni.

Questa apertura va ad arricchire la qualità dei servizi aggiuntivi della Rocca Malatestiana completando, dopo l’avvio della biglietteria e del bookshop, l’attivazione di servizi fondamentali per la fruizione ottimale dell’area monumentale e museale, integrata da visite guidate in italiano, inglese e anche in francese (le audioguide saranno disponibili da metà settembre), eventi, e dai laboratori didattici per le scuole in partenza da settembre. In più, dopo l’estate Agorasophia presenterà il logo lanciando la nuova identità visiva del sito storico.