Imola

La polizia interrompe la festa in una casa di campagna: alcol a fiumi e molti minorenni

Party in stile college americano con Birra Pong, musica e free drink. Accertamenti della Siae

La polizia interrompe la festa in una casa di campagna: alcol a fiumi e molti minorenni
| Altro
N. Commenti 0

08/agosto/2019 - h. 17.11

In un servizio congiunto coordinato dalla Polizia di Stato, al quale hanno partecipato la Polizia Municipale ed il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda USL svolto nella serata di ieri, mercoledì 7 agosto, è stata accertata l'organizzazione di una festa non autorizzata in una casa di campagna nel territorio imolese. Nell'ambito del piano di prevenzione, alla luce della mancanza delle norme di sicurezza per l'incolumità degli avventori e il rispetto delle autorizzazioni e delle norme sanitarie per la somministrazione delle bevande, è stato comunicato all'organizzatore dell'iniziativa la sospensione dell'evento. Una festa in stile americano, di quelle che spesso si vedono nei film ma che non ha avuto il lieto fine sperato.

La festa infatti era stata pubblicizzata come "free drink" e "birra pong", intrattenimenti che portano all'abuso di bevande alcoliche.  Fra gli avventori sono stati identificati molti minorenni. All’operazione di controllo era presente anche il responsabile locale Siae, per l'effettuazione dei controlli di verifica tematici relativi alle vigenti normative di legge.

"Da tempo arrivavano segnalazioni di feste non autorizzate sul territorio imolese con abuso di sostanze alcoliche da parte di soggetti minorenni poi costretti alle immediate cure del Pronto Soccorso - spiega l'assessore con deleghe alla sicurezza e legalità del Comune di Imola, Andrea Longhi -. Un fenomeno dilagante ed altamente dannoso per la salute e l'incolumità pubbliche, in particolar modo riguardante le fasce più giovani della cittadinanza, che vogliamo fortemente contrastare attraverso l'attivazione sinergica di tutte le forze dell'ordine intensificando i controlli nei luoghi oggetto di feste non autorizzate. Mi preme, infine, ringraziare tutte le parti coinvolte nella proficua operazione di controllo svoltasi ieri sera".