Crisi di governo

Il Movimento 5 Stelle chiude con Salvini: "Non è più credibile"

Vertice con Beppe Grillo e Davide Casaleggio. La collaborazione con La Lega appare ormai un ricordo. Il Carroccio: "Vogliono andare col Pd"

Il Movimento 5 Stelle chiude con Salvini: "Non è più credibile"
| Altro
N. Commenti 0

18/agosto/2019 - h. 18.36

Il Movimento 5 Stelle chiude ad un ritorno di fiamma con la Lega Nord. In un incontro avvenuto all'ora di pranzo a cui hanno partecipato i vertici del Movimento 5 Stelle - Beppe Grillo, Luigi Di Maio, Davide Casaleggio, Roberto Fico e Alessandro Di Battista e i capogruppo in Camera e Senato Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli e la vicepresidente di Palazzo Madama, Paola Taverna - avvenuto nella villa del comico genovese a Marina di Bibbiano si è deciso di chiudere a Salvini. Nella nota si legge di considerare il leader leghista un interlocutore non più credibile. "Tutti i presenti - continua la nota - si sono ritrovati compatti nel definire Salvini un interlocutore non più credibile. Prima la sua mossa di staccare la spina al Governo del cambiamento l'8 agosto tra un mojito e un tuffo. Poi questa vergognosa retromarcia in cui tenta di dettare condizioni senza alcuna credibilità, fanno di lui un interlocutore inaffidabile, dispiace per il gruppo parlamentare della Lega con cui è stato fatto un buon lavoro in questi 14 mesi. Il Movimento sarà in Aula aula al Senato al fianco di Giuseppe Conte il 20 agosto". 

Non si fa attendere la replica del Carroccio: "Riforma dell'Europa e delle banche a braccetto con Renzi, Boschi e Prodi? Sarebbe tradimento per salvare le poltrone." Così i leghisti Claudio Borghi e Alberto Bagnai. E i capigruppo  Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari aggiungono: "Se i grillini preferiscono Renzi alla Lega lo dicano chiaro, gli Italiani sapranno chi scegliere".