Romagna

Scioperano gli addetti della pulizia alle Poste di Rimini e Forlì-Cesena

Continua la vertenza in atto già da diversi mesi. I sindacati: "Condizioni di vita intollerabili"

Scioperano gli addetti della pulizia alle Poste di Rimini e Forlì-Cesena
| Altro
N. Commenti 0

05/settembre/2019 - h. 13.22

Sciopero dei lavoratori impegnati nell'appalto di pulizia di Poste Italiane. Da mesi va avanti la vertenza sindicale con Nuova Idea Srl, l'azienda che gestisce le pulizie negli uffici postali delle province di Rimini e in quello di Forlì-Cesena. I sindacati scrivono che «solo una parte irrisoria della 14esima mensilità risulta ad oggi pagata, nonostante le promesse». Le organizzazioni sindacali dicono che «da mesi» decine di lavoratori si trovano in «condizioni di vita intollerabili per i continui ritardi nel pagamento delle loro pur esigue retribuzioni». L'invito è diretto anche a Poste Italiane: «Intervenga per garantire una situazione di normalità in questo appalto, risolvendo una volta per tutte i continui ritardi e le incertezze per tante lavoratrici e lavoratori». 

Questa vicenda- scrivono i sindicati - « richiama ancora una volta l’attenzione sull’insufficienza di regole di effettiva tutela per i dipendenti negli appalti pubblici e privati, e le difficoltà nell’ottenere l’attuazione reale della responsabilità solidale da parte dei committenti». Lo sciopero è progrlamato per il 6 settembre. Tre giorni di astensione dal lavoro erano già stati effettuati tra giugno e luglio.