Cesena

Baby estorsore fermato dalla polizia: a furia di minacce sottrae tremila euro a un coetaneo

Vicenda incredibile a Cesena: il ragazzo chiedeva il pizzo e ingenti somme di denaro. Portato in comunità dopo la denuncia della famiglia della vittima

Fotorepertorio
| Altro
N. Commenti 0

24/settembre/2019 - h. 17.30

CESENA - Estorsioni in serie a Cesena. A rendere particolare la vicenda però è l'età dei protagonisti: 17 anni la vitti,a 16 l'estorsore. Una situazione delicata dipanata dal commissariato di polizia di Cesena, durata sette mesi. Era infatti primavera quando il 16enne aveva rapito il 17enne del suo smartphone, pretendendo cento euro per la riconsegna. E' solo il primo passo di una lunga serie di soprusi: dietro a minacce, il giovanissimo ha chiesto all'altro una quantità di soldi spropositata. Prima tremila euro, che ovviamente il ragazzo non aveva. Così ha rubato un bracciale d'oro in casa che l'estorsore ha poi rivenduto ottenendo 300 euro. 

In seguito ha preteso un "pizzo" settimanale: venti euro a settimane. In occasione del suo compleanno però l'estorose ne ha chiesti 150, poi altri 70. Alla fine ne chiede cinquemila, e a quel punto la vittima racconta tutto ai genitori che si presentano alla polizia. Il commissariato ha segnalato il caso alla procura dei minori di Bologna e i magistrati hanno disposto che il sedicenne fosse portato in una comunità. I genitori dell'estorsore non si sono accorti di niente. Secondo gli investigatori alla fine il maltolto è stato di circa tremila euro.