Forlì

Sporcizia in via del Tesoro, il Comune interviene

Pulizia di Alea dopo la segnalazione di un cittadino all'assessore all'Ambiente

Sporcizia in via del Tesoro, il Comune interviene

La zona dopo la pulizia del Comune

| Altro
N. Commenti 0

27/settembre/2019 - h. 17.54

L'amministrazione comunale è intervenuta in via del Tesoro, angolo via Braga, dove da qualche anno venivano scaricate illegalmente montagne di rifiuti. A indicare la presenza di questa discarica a cielo aperto ai vertici del Comune di Forlì è stato il signor Ivano Cangini, residente del quartiere di Vecchiazzano, che dopo infruttuose segnalazioni inoltrate alle autorità lo scorso anno, ha deciso di interpellare l’assessore all’ambiente Giuseppe Petetta.

“Ho mandato una mail al dttore. Petetta con in allegato un paio di foto che documentavano la grave situazione di via del Tesoro non solo dal punto di vista ambientale, ma anche per l’igiene pubblica. Il pomeriggio stesso sono stato contatto dall’assessore in persona che mi ha chiesto alcuni chiarimenti e nel giro di qualche giorno l’area è stata bonificata. Non c’è stato bisogno di alcuna trafila burocratica né tantomeno di ulteriori segnalazioni", spiega il cittadino.  "L’operazione si è svolta con eccezionale rapidità e competenza da parte degli operatori di Alea che prima hanno catalogato e suddiviso i rifiuti, e poi li hanno rimossi". Cangini ringrazia l'amministrazione comunale.

Per il sindaco Zattini si tratta “di una procedura assolutamente ordinaria. Non c’è nulla di eccezionale ma solo tanta buona volontà. Siamo stati eletti dai forlivesi per governare responsabilmente e con prontezza. Quella di via del Tesoro era una situazione di emergenza con implicazioni gravissime non solo per l’ambiente, ma anche per la salute pubblica. Di fronte a simili circostanze, è nostro dovere cercare di rispondere con tempestività ed efficienza. Ci proviamo, con profonda umiltà, ogni volta, nella consapevolezza che questa Giunta è al servizio dei cittadini e come tale deve rispondere se viene interpellata. Continueremo a improntare il nostro operato sull’ascolto di chi vive e lavora in questa città, per renderla più pulita, più bella e più sicura. Ringrazio il signor Cangini per averci dato fiducia. Non mancheremo di intervenire nuovamente.”