Imola

Torna il Baccanale, festival dedicato alla cultura del cibo

Dal 3 al 24 novembre ad Imola: arte, letteratura, scienza e cucina, con tanti appuntamenti dedicati ai bambini

Torna il Baccanale, festival dedicato alla cultura del cibo
| Altro
N. Commenti 0

16/ottobre/2019 - h. 22.24

IMOLA - Il Baccanale torna puntuale come ogni anno ad animare la Città di Imola con eventi dedicati alla cultura e all’enogastronomia. La rassegna, organizzata dal Comune di Imola  con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Emilia-Romagna, si svolge dal 3 al 24 novembre.

Il giorno dell’inaugurazione del Baccanale 2019 è domenica 3 novembre. La scaletta della cerimonia d’apertura, che si terrà alle 17.30 presso il Teatro comunale “Ebe Stignani”, prevede il saluto delle Autorità e a seguire l’intervento di Massimo Montanari, storico dell’Alimentazione (Università di Bologna), dal titolo La memoria è oggi. Il noto attore Leo Gullotta sarà presente all’iniziativa per leggere il passo de “Les petits madeleines”, tratto dall’opera di Proust Alla ricerca del tempo perduto - Dalla parte di Swann.

L’illustrazione del Baccanale 2019 è stata realizzata dall’illustratrice Beatrice Alemagna. Sabato 9 novembre alle ore 10.30 verrà inaugurata a Casa Piani, Sezione ragazzi della Biblioteca comunale di Imola, “Tra le pagine: una passeggiata dentro ai libri di Beatrice Alemagna”, una mostra a lei dedicata, che racconta a grandi e piccoli il mondo fantastico di un’illustrAutrice di fama internazionale. 

Il riconoscimento per la promozione della cultura del cibo, il Garganello d’oro verrà consegnato lunedì 4 novembre alle 18.30 presso il Museo di San Domenico dalla Sindaca di Imola alla chef Rosanna Marziale, orgoglio femminile nella cucina italiana.

Arte, letteratura, scienza e cucina: come ogni anno, le attività proposte sono davvero per tutti i gusti. L’ampia offerta degli eventi previsti ad Imola e nel Nuovo Circondario Imolese è in linea con il percorso tematico in cui dialogano cultura e alimentazione, con la partecipazione di numerosi ospiti. Incontri, mostre, degustazioni, visite guidate, scuole di cucina, laboratori e spettacoli sono stati pensati per coinvolgere adulti e bambini, riflettendo attorno aI cibo come trait-d ‘union tra passato e presente.

Il programma culturale offre occasioni di approfondimento aperte al pubblico, con la presenza di docenti dell’Università di Bologna e di Pollenzo e di esperti del settore enogastronomico. Venerdì 8 novembre alle ore 20.30, Anna Maria Guccini conduce a un incontro organizzato del CEAS Imolese per ricordare “I profumi del mulino”. Domenica 10 novembre alle 17.30, lo storico della gastronomia italiana Alberto Capatti commenta a Palazzo Tozzoni l’opera di Pellegrino Artusi in “Artusi ieri oggi domani”. Martedì 12 novembre alle 20.45, Carlo Catani spiega la cultura del riciclo nel suo libro “Tempi di recupero. Scarti avanzi e tradizione nelle cucine dei grandi chef” presso la Biblioteca comunale di Imola. A parlare della cucina come ambiente e della sua evoluzione storica  è l’architetto Gian Franco Gasparini ne “Lo spazio della cucina, un secolo di mutazioni”, sabato 16 novembre alle 17.30 presso il Museo di San Domenico. Lunedì 18 novembre alle 18.00 al Museo di San Domenico è in programma “Dalla cultura culinaria imolese tre ricette griffate Imola”, con la partecipazione dell’Accademia Italiana della Cucina e dell’Associazione Periti Agrari ex allievi Istituto Scarabelli. Il Baccanale offre anche momenti di spettacolo come quello proposto da TILT, in programma sabato 16 alle 21.00 e domenica 17 alle 17.00 al Teatro Lolli, “Utopie in cucina”, dedicato a Clara Sereni, autrice premiata nel 2010 con il Garganello d’oro. Durante l’ultima settimana, tra gli eventi in programma si segnalano l’incontro di giovedì 21 novembre alle 21.00 “A mensa con i matti”, organizzato nel Complesso Osservanza e “Dal cinema alla cucina, le passioni di vita di Gianluigi Morini, impiegato di banca”, previsto venerdì 22 novembre alle 18.00 presso la Biblioteca comunale di Imola. Sabato 23 novembre 2019 alle 17.30 Massimo Montanari conclude il ciclo degli eventi culturali presentando il suo ultimo libro dedicato alla cucina italiana “Il mito delle origini. breve storia degli spaghetti al pomodoro”.

Visitare Imola durante il periodo del Baccanale consente a coloro che vengono da fuori di scoprire le tradizioni e i luoghi più caratteristici della città. Lo IAT (Informazione Accoglienza turistica) organizza le domeniche 3, 10 e 17 novembre alle ore 10 un ciclo di visite guidate domenicali “1502: Imola ai tempi di Leonardo”, seguite da degustazioni che uniscono il piacere della storia a quello della cucina. Appuntamenti sono .

Il Baccanale scende in strada e nelle piazze con le mostre-mercato che presentano i prodotti tipici del territorio.  Domenica 3 novembre nella Galleria del Centro cittadino viene proposto per tutta la giornata “Il mercato della terra Slow Food”. Il weekend del 9 e 10 novembre gli spazi della Galleria ospitano l’evento della Pro Loco di Imola: “Sapori e saperi di oggi e di ieri”, seguito nell’ultimo fine settimana da “Un mondo di ricordi…il gusto e i sapori della nostra terra”, a cura dell’Associazione Il Lavoro dei Contadini. In Piazza Gramsci il 17 e 24 novembre si rievoca il passato con “Il mercato agricolo in Piazza delle Erbe” e in Piazza Matteotti torna la tradizionale “Giornata del Ringraziamento imolese della Coldiretti Bologna”, prevista domenica 10 novembre. Non possono mancare le rassegne d’eccellenza: il “XXVI Banco di Assaggio dei vini e dei prodotti agroalimentari dell’imolese” e “Olimola”, con un approfondimento sugli olii extravergini di oliva a Palazzo Tozzoni in programma sabato 16 novembre alle ore 10.

Dove mangiare: sono 39 i ristoranti che aderiscono al Baccanale 2019 con menù a tema. Oltre a scoprire le sfiziose ricette a tema pensate per l’occasione, la consumazione nei ristoranti permette di ricevere in omaggio come di consueto i biglietti per l’ingresso gratuito ai Musei Civici nelle domeniche del Baccanale.

 

Informazioni - Il programma completo e tutti i menu sono online sul sito www.baccanaleimola.it e grazie all’applicazione gratuita visitARe, sarà possibile consultare il programma e tutti i menu dei ristoranti direttamente sul proprio smartphone. Per essere sempre aggiornati sulle iniziative si può visitare la pagina Facebook imolabaccanale e Instagram.


La manifestazione è realizzata con il sostegno di enti pubblici e privati: la Città Metropolitana di Bologna Destinazione Turistica (PTPL 2019), la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola - Centro per lo Sviluppo Economico del Territorio Imolese, CLAIConfcommercio Ascom ImolaConfersercenti Territorio Imolese, BCC Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e ImoleseLisamE-mind. In particolare il Gruppo Herasostiene con convinzione il Baccanale 2019, riconoscendovi irrinunciabili profili di eccellenza, comuni, non a caso, alle tante esperienze artistiche e culturali che ogni anno la multiutility sponsorizza su tutti i territori serviti.

 

Per informazioni: Servizio Attività culturali  tel. 0542 602427/2410/2433 - attivita.culturali@comune.imola.bo.it. - tel. 0542 602207 iat@comune.imola.bo.it. - www.comune.imola.bo.it - www.baccanaleimola.it - www.imolacentrostorico.it