Università

L'anno accademico inaugura per la prima volta in Romagna: ecco il programma e gli ospiti

La cerimonia rettoriale a Cesena, ospiti e diretta streaming nelle aule magna delle altre sedi. Una cerimonia diffusa che coinvolgerà anche Ravenna, Rimini e Forlì

L'anno accademico inaugura per la prima volta in Romagna: ecco il programma e gli ospiti

Riccardo Iacona terrà la Lectio Magistralis

| Altro
N. Commenti 0

24/ottobre/2019 - h. 16.07

Il 932esimo  anno accademico dell'Università di Bologna sarà inaugurato venerdì 15 novembre con una cerimonia che coinvolgerà, in contemporanea, le quattro sedi romagnole. "Visioni di Futuro", il filo conduttore dell'evento che animerà i Campus di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini e che porterà all'attenzione della comunità accademica e cittadina temi come l'ingegno, l'internazionalizzazione, il patrimonio e la società contemporanea in riferimento ai 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci.

L’Aula Magna del nuovo Campus di Cesena ospiterà il corteo rettorale. Le altre sedi seguiranno in video-collegamento il discorso del Rettore, del rappresentante degli studenti e del personale tecnico amministrativo, per poi procedere con una propria cerimonia con cortei di togati, ospiti e lezioni magistrali. A Rimini (Aula Magna - via Angherà, 22 - ore 16.00), dopo la parte iniziale in video collegamento, farà i suoi saluti il Presidente di Campus Sergio Brasini per poi passare la parola all'Alumna Annalisa Spalazzi e lasciare poi spazio all’ospite, Riccardo Iacona, reporter e conduttore televisivo, che terrà una Lectio dal “Il Dilemma del Bicchiere”.

“Il dilemma se il “bicchiere è mezzo pieno o è mezzo vuoto” è un falso dilemma: perché il bicchiere è sempre “mezzo pieno” e il concentrare l’attenzione solo sul quel parziale e momentaneo “vuoto” è un alibi e una facile scorciatoia per evitare di affrontare il mondo nella sua complessità, da una parte e rinunciare a trasformarlo, dall’altra. Eppure è quello che sta succedendo: la somma delle “notizie cattive” in tutti i flussi comunicativi – da quelli “broadcast” a quelli fluidi dei social - supera di gran lunga quella delle “buone notizie”. Per il mondo dell’informazione il bicchiere è costantemente “mezzo vuoto”. Cosa comporta tutto questo nel sentimento generale e nella formazione dell’opinione pubblica? E come si può costruire un racconto appassionante e intelligente del “bello”, come il più potente carburante della trasformazione in meglio del mondo? E infine, cosa possiamo fare per rendere noi e il mondo più belli, fino a riempire tutto il bicchiere?”. 

“La scelta di inaugurare il 932° anno accademico con una cerimonia "diffusa" è un riconoscimento importantissimo del valore dell'azione svolta quotidianamente da docenti, ricercatori, personale tecnico-amministrativo, istituzioni locali e stakeholders del territorio in ciascuna sede” afferma il Presidente del Consiglio del Campus di Rimini Sergio Brasini. “Tutti assieme, fianco a fianco, si è data sostanza ad un modello che nel tempo si è rivelato vincente, quello di Ateneo Multicampus. A Rimini, in particolare, si è riusciti a coniugare felicemente l'eccellente livello della ricerca scientifica con la qualità dell'offerta formativa e con la sua dimensione sempre più spiccatamente internazionale, dedicando al tempo stesso grande attenzione al tema dell'inserimento nel mondo del lavoro dei neo laureati. Un intero territorio ha tratto beneficio (e sempre più ne trarrà in futuro) dalla presenza dell'insediamento universitario, in termini di crescita culturale e sociale della comunità che lo circonda e di impatto positivo sulla capacità di innovazione delle forze produttive”. 

Gli ospiti presenti, nelle rispettive sedi saranno: a Cesena l'autore e conduttore radiofonico Marino Sinibaldi, a Forlì la giornalista di rai Radio 3 Anna Maria Giordano e a Ravenna l'artista e restauratore Antonio Forcellino. Sarà possibile seguire la diretta streaming dell’intera cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico su Unibo Magazine e vivere i principali momenti dell'intero evento nei profili social di Ateneo.