Elezioni regionali 2020

Matteo Salvini e Lucia Borgonzoni: comizio a Forlì, poi visita alla Orogel

L'ex ministro è ormai in piena campagna elettorale e il 14 novembre l'appuntamento è con l'evento al PalaDozza di Bologna

Matteo Salvini e Lucia Borgonzoni: comizio a Forlì, poi visita alla Orogel

Il selfie di Salvini e Borgonzoni a Forlì

| Altro
N. Commenti 0

11/novembre/2019 - h. 17.45

Il tour de force di Matteo Salvini in Romagna è cominciato. L'ex ministro dell'Interno è impegnato a fianco della candidata Lucia Borgonzoni nella corsa alla presidenza della Regione Emilia-Romagna, giudicata decisiva per le sorti dell'Italia. Se il Pd dovesse perdere in Emilia-Romagna, infatti, difficilmente l'alleanza di governo riuscirebbe ad andare avanti anche se ovviamente dalla maggioranza Conte tendono a dividere le due partite. Da una parte l'esecutivo, dicono, dall'altra le elezioni regionali emiliano romagnole.

La partita di Salvini, va detto, non è delle più semplici: sebbene gli ultimi sondaggi diano un testa a testa tra il centrodestra e Pd e alleati - con il centrosinistra che pare per la prima volta partire dietro - la popolarità del governatore uscente Sergio Bonaccini è superiore a quello della senatrice Borgonzoni. Per questo Salvini ritiene importante la sua presenza: sarà lui a cercare di tirare la volata facendo recuperare punti alla leghista che ha voluto candidata, anche contro le perplessità di alcuni alleati, a governatrice.

Così nella giornata di oggi, 11 novembre, Salvini ha fatto tappa a Forlì - città con amminsitrazione amica - e poi ha fatto visita ad Orogel, «uno splendido esempio di cooperativa bella, sana, che reinveste gli utili, fa lavorare duemila agricoltori italiani e produce prodotti italiani. Lunga vita alle nostre eccellenze, che vanno tutelate e valorizzate in Europa e nel mondo» ha scritto poi sui social. Molti i forlivesi che, nonostante la pioggia, hanno accolto "il capitano" che ha fatto una battuta anche sull'episodio che lo vide, alle ultime amministrative, affacciarsi sul balcone in municipio. «Non lo faccio più, se no fanno 28 interrogazioni in Parlamento...». Per il resto si sta sull'ordinaria amministrazione: critiche al governo, difesa delle ferie in Romagna e attacchi di vario tipo al centrosinistra. L'appuntamento da cui la campagna elettorale entrerà davvero nel cuore è quello fissato per il 14 novembre al PalaDozza di Bologna, dal titolo piuttosto chiaro: «Basta Pd».