Ravenna

Nave della Micoperi di Ravenna assalita dai pirati nel golfo del Messico

L'azienda rivive l'incubo di dieci anni fa quando il Buccaneer fu sequestrato, ma questa volta l'assalto è stato respinto. Due i marittimi feriti

Nave della Micoperi di Ravenna assalita dai pirati nel golfo del Messico

La nave Remas attaccata dai pirati (foto dal sito Micoperi)

| Altro
N. Commenti 0

12/novembre/2019 - h. 11.16

Hanno respinto l'assalto dei pirati ma sono rimasti feriti due marittimi, per fortuna non in pericolo di vita. Notte di paura nel golfo del Messico dove una nave della Micoperi, azienda operante nell'offshore con base a Ravenna, è stata attaccata da un gruppo di pirati. A riferirlo la Farnesina. L'unità di crisi del ministero degli Esteri ""segue con la massima attenzione e in raccordo con l'ambasciata d'Italia a Città del Messico". La nave è la Remas. Secondo quanto scrive l'Ansa, che ha contattato la stessa azienda, i due marittimi sono rimasti feriti in maniera non grave: il primo è stato ferito al ginocchio da una pallottola in uno scontro a fuoco, l'altro è stato colpito in testa con un corpo contundente. L'equipaggio ha respinto l'assalto. Sono nove in totale i marittimi italiani a bordo. Non è la prima volta che una nave della Micoperi, tra i principali contractor italiani nel settore dell'offshore, viene presa di mira dai pirati. Dieci anni fa in Somalia avvenne un caso che si risolse però in maniera peggiore: i marittimi del Buccaneer restarono quattro mesi ostaggio dei pirati.