Forlì

Fiera Avicola, sindacati preoccupati per eventuali esuberi

«Sarebbe assurda la perdita di posti di lavoro a seguito dell'accordo tra la Fiera di Forlì e Ieg di Rimini»

Fiera Avicola, sindacati preoccupati per eventuali esuberi
| Altro
N. Commenti 0

15/novembre/2019 - h. 12.51

I sindacati chiedono un incontro con i soci di Forlì Fiera (Camera di Commercio, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Livia Tellus e Comune di Forlì) dopo l'accordo con Ieg Fiera di Rimini  per la cessione della Fiera Avicola di Forlì ad una Newco costituita con al 51%. Scrivono i sindacati in una nota: «Ci è stato comunicato la necessità di affrontare il tema dell’esubero del personale». Il Comune si è reso  disponibile a promuovere l’incontro, allo scopo si aprire un tavolo di confronto sulle prospettive future dell’ente e del personale. 

Scrivono i sindacati: «Riteniamo altresì urgente che la New.Co.appena nata tenga conto che la cessione della Fiera Avicola dovrà prevedere un confronto in merito all’occupazione delle attuali maestranze impiegate  presso Fiera di Forlì Spa». Cgil, Cisl e Uil congiuntamente a Filcams Cgil Fisascat Cisl Uiltucs Uil, «sono certi che tutti soggetti coinvolti in questo percorso faranno tutto quanto loro possibile per salvaguardare i dipendenti e la realtà di Forlì Fiere, convenendo con noi che sarebbe improponibile un futuro che non preveda per la nostra città un sistema fieristico come sarebbe altrettanto assurda la perdita di posti di lavoro a seguito di un accordo, quello con Fiere di Rimini e Fiera di Cesena, che ripropone un’interessante logica di sistema di area vasta su un’importante infrastruttura del territorio».