Romagna

Matrimoni: in Romagna solo il 35,7 per cento si sposa in chiesa

Da tempo il rito civile ha superato quello cattolico, a Ravenna il sorpasso c'è stato addirittura nel 2005. Tutti i dati, comune per comune

Matrimoni: in Romagna solo il 35,7 per cento si sposa in chiesa

Nel grafico, l'andamento dei matrimoni religiosi nelle tre province romagnole

| Altro
N. Commenti 0

21/novembre/2019 - h. 18.51

Brisighella, Modigliana, Roncofreddo, Sarsina, Savignano sul Rubicone, Novafeltria, San Clemente, Sant'Agata Feltria, Santarcangelo di Romagna, Verucchio, Castel San Pietro. Sono questi i comuni romagnoli nei quali il rito cattolico supera ancora quello civile in Romagna. Se, infatti, ha fatto scalpore il dato diffuso dall'Istat a livello nazionale con i "sì" in Comune che hanno superato quelli pronunciati davanti ai parroci, dalle nostri parti è così da tempo nella maggior parte dei territori, fatta eccezione per quelli elencati. Nel 2018 nei territori comunali della Romagna sono stati celebrati infatti 3.541 matrimoni e soltanto un terzo (1.267, il 35,7 per cento) con rito religioso. Qui potete trovare il dettaglio Comune per Comune.

A Ravenna la maggior parte dei riti è civile dal 2005, mentre nelle province di Rimini e Forlì-Cesena per assistere al sorpasso è servito più tempo. Nello specifico, è accaduto nel 2013, quando i matrimoni religiosi sono scesi attorno al 46 per cento. Da allora la discesa è continuata ovunque. A Ravenna nel 2018 il matrimonio in chiesa è scelto soltanto dal 30,16 per cento della popolazione. In provincia di Forlì-Cesena si è assistito invece ad un recupero delle nozze religiose che sono passate dal 39 al 45 per cento. Ha recuperato di un punto principale anche Rimini (dal 39 al 40 per cento). 

Da un paio d'anni sono disponibili anche i dati Istat divisi per comuni, in questo modo possiamo conoscere anche il dato del comprensorio imolese: dei 376 riti celebrati nei comuni di Imola e cicondario, quelli civili sono stati 241, quell religiosi 135. Come accenato, l'unico comune in cui il dato religioso è superiore a quello civile è Castel San Pietro: le nozze in chiesa sono state 44, 30 quelli in Comune.