Rimini

Evade dai domiciliari, arrestato: è sospettato di aver investito un uomo di proposito a Forlì

Un ravennate di 68 anni è stato rintracciato dai carabinieri di Cattolica dopo una fuga durata giorni. La moglie era stata arrestata nelle scorse settimane: portavano avanti un giro di eroina

Evade dai domiciliari, arrestato: è sospettato di aver investito un uomo di proposito a Forlì
| Altro
N. Commenti 0

18/dicembre/2019 - h. 15.32

Potrebbe essere un 68enne di origine ravennate (ma domiciliato a Saludecio) l'uomo che ha investito un sessantenne in via Ronco a Forlì lasciandolo a terra senza soccorrerlo. Dalle prime indagini è emerso però che quel fatto potrebbe non essere stato un normale incidente stradale, almeno secondo la dinamica ricostruita: l'auto, una Punto grigia, avrebbe infatti fatto retromarcia dopo aver investito l'uomo. Il soggetto sospettato di aver investito l'uomo era evaso dagli arresti domiciliari ed è stato arrestato in un ristorante nella serata del 17 dicembre. Ad eseguire l'arresto i carabinieri di Cattolica.

Il 68enne è fuggito poco dopo l'arresto della moglie che - questo il sospetto - portava avanti gli "affari" al posto de marito. In due garage nelle sue disponibilità, in provincia di Pesaro Urbino (dove oltretutto il 68enne ha la residenza), i carabinieri avevano trovato un grande quantitativo di eroina ed una pistola. Arrestata anche la donna, il 68enne è sparito. Lo hanno intercettato il 13 dicembre i carabinieri a Cattolica ma in quell'occasione l'uomo è riuscito a fuggire speronando l'auto di servizio. La caccia all'uomo è continuata e il cerchio si è stretto ieri: al culmine dell'indagine, braccato dopo l'investimento, il ravennate è stato trovato in un ristorante. Gli investigatori ipotizzano stesse progettando la fuga all'estero.