Faenza

Asta di solidarietà conclusa: raccolti 6.700 euro grazie alla vendita di un'auto d'epoca

La Fiat 1100 D messa a disposizione da Moreno è stata venduta da IT Auction: il ricavato al Gruppo Disabilità di Faenza

Asta di solidarietà conclusa: raccolti 6.700 euro grazie alla vendita di un'auto d'epoca

La Fiat venduta all'asta

| Altro
N. Commenti 0

23/dicembre/2019 - h. 10.24

RAVENNA - Si è chiusa con successo l'asta di solidarietà organizzata da IT Auction con la collaborazione di Moreno Faenza. Il progetto “Insieme Andiamo Lontano” ha permesso di raccogliere 6.700 euro, grazie a 27 offerte. L'asta, che si è svolta interamente online sul portale Industrial Discount, ha raccolto oltre 11mila visualizzazioni uniche e si è conclusa il 20 dicembre.

Moreno ha messo a disposizione l'auto d'epoca mentre IT Auction si è occupata della pubblicizzazione dell'asta pubblicandola sui portali proprietari e curandone la visibilità e la comunicazione. L'auto che è stata venduta per solidarietà è una Fiat 1100 D del 1962 con soli 85.221 chilometri percorsi. Un autentico gioiellino che ha suscitato l'interesse dei collezionisti. L'importo finale è andato interamente a favore del Gruppo Disabilità Faenza, coordinamento di associazioni (A Mani Libere, Anmic, Genitori Ragazzi Down, Autismo Faenza e Anffas) che raccoglie diverse realtà della città.

Il portavoce del Gruppo Cesare Missiroli ringrazia le due aziende che hanno dato vita al progetto: «Un gesto di questo genere non è affatto scontato, si tratta di un'iniziativa di cui siamo molto felici e ringraziamo IT Auction e Moreno che si sono prodigati in questo senso. Per noi trovare partner che sostengono questi progetti è molto importante perché non sempre lo Stato dà l'adeguato sostegno alle famiglie. È per questo che è nato questo coordinamento di associazioni». I fondi raccolti serviranno ora per sostenere due progetti. Il primo dell'associazione Autismo Faenza e a Mani Libere si chiama “La Chiocciola” ed è un progetto di sostegno economico dedicato a bimbi con autismo. «Si tratta – riprende Missiroli – di un progetto che vuole sviluppare le abilità sociali dei ragazzi autistici e a gestire la propria quotidianità, compresa la capacità di gestire i rapporti di amicizia». L'altro progetto, gestito dal Genitori ragazzi down, si chiama “La Bottega della Loggetta” ed è un negozio che vende prodotti equo solidali e biologici a km 0 e che vede protagonisti attivi alcuni giovani con disabilità intellettiva. Tali progetti, grazie a “Insieme Andiamo Lontano”, potranno ora contare su un contributo che vada oltre l'autofinanziamento delle famiglie.

Molto soddisfatte del successo dell'iniziativa anche le due società coinvolte: «La nostra azienda – dice Moreno -, da sempre impegnata nelle attività di charity, si associa con gioia a questa iniziativa insieme ad IT Auction: una delle realtà più innovative ed interessanti del territorio. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato all’asta di beneficenza, che ci auguriamo abbia un fortunato seguito nel prossimo futuro». Renato Ciccarelli, CEO di IT Auction, si unisce alla soddisfazione per la riuscita del progetto: «Fieri di essere stati con Moreno partner di questa iniziativa solidale e di aver contribuito con i nostri strumenti online a dare voce e creare valore intorno al tema delle disabilità. Credo che sia questa la nostra sfida imprenditoriale, fare utili ed essere utili per la società».