Romagna

Coronavirus, i casi in Romagna aumentano ma meno del previsto

Sergio Venturi invita però alla calma: "Una rondine non fa primavera, aspettiamo". Si pensa ad un ospedale dedicato al Covid-19 in ogni provincia

Coronavirus, i casi in Romagna aumentano ma meno del previsto
| Altro
N. Commenti 0

07/marzo/2020 - h. 17.33

BOLOGNA - La provincia di Rimini supera quota cento casi di positivi in Covid-19. Inoltre si registra il primo morto: si tratta di un paziente di 89 anni già ricoverato per altre patologie. Undici i decessi registrati. Il bollettino giornaliero di Sergio Venturi, nominato commissario straordinario all'emergenza, certifica un aumento nel Riminese, dove i positivi al Coronavirus sono 104, a Ravenna (che passa da otto a dieci), e a Forlì-Cesena dove i malati sono sette. Nel Circondiario imolese 22 casi positivi. In tutta la Regione i positivi sono 1.004. Di questi, 409 stanno passando la malattia in casa propria. I pazienti in terapia intensiva sono 64 mentre le guarigioni sono state 25. A San Marino i casi sono 24.

"Abbiamo i numeri in calo - dice Venturi - rispetto a quanto ci aspettavamo ma una rondine non fa primavera. Aspettiamo, non voglio essere rassicurante prima del tempo". Il commissario dice che "si sta predisponendo in ogni provincia un ospedale che diventerà deputato all'emergenza Covid-19".