Ravenna

Il Beaches Brew è cancellato. Raccolta fondi per la prossima edizione

Il festival musicale si sarebbe dovuto tenere come ogni anno all'Hana-Bi a inizio giugno. Gli organizzatori: "Perdita devastante, ora abbiamo bisogno di aiuto"

Il Beaches Brew è cancellato. Raccolta fondi per la prossima edizione

Un momento della scorsa edizione di Beaches Brew (foto Cauli)

| Altro
N. Commenti 0

18/maggio/2020 - h. 15.23

Il Beaches Brew, uno dei festival musicali più apprezzati che tutti gli anni si tiene sulla spiaggia di Marina di Ravenna, è saltato. L'annuncio ufficiale è stato dato poco fa dal Bronson, la realtà culturale che organizza l'evento. Ogni anno il Beaches Brew richiama migliaia di persone da tutto il mondo e si può dire sia il festival più internazionale sul litorale ravennate. Gli organizzatori non avevano ancora cancellato la data ma sembrava a tutti ormai inevitabile che, a fronte delle nuove regole, il Beaches Brew 2020 sarebbe stato poco gestibile.

"Nelle ultime settimane - scrive l'organizzazione -  è diventato sempre più chiaro che al momento non è possibile andare avanti responsabilmente con eventi delle nostre dimensioni, e inoltre fino al 15 giugno tutti gli spettacoli dal vivo in Italia sono vietati. Come molti nostri festival amici, abbiamo deciso di annullare l'edizione di quest'anno, per la salute e la sicurezza del nostro personale, dei nostri ospiti e della popolazione di Ravenna. Siamo davvero delusi dal fatto che non saremo in grado di condividere momenti così speciali con tutti voi quest'estate, sdraiati sulla spiaggia, godendoci le nostre band preferite che suonano per noi e per il mare. Ma faremo tutto il possibile per tornare l'anno prossimo. In quanto festival gratuito, sono il vostro supporto e la vostra generosità a farci andare avanti, e ringraziamo profondamente tutti coloro che ci hanno sostenuto durante questo periodo e per tutti i 9 anni della nostra storia".

A questo punto si lancia una campagna di raccolta fondi per l'edizione 2021. I quattro locali che gestisce l'organizzazione (Bronson Club, il Bronson Cafe, il Fargo e l'Hana-bi ) sono rimasti chiusi durante il lokdown. "Non abbiamo avuto altra scelta che annullare tutti i concerti e i party sia del Bronson Club che dell'Hana-bi". Gran parte della programmazione era però già in essere e la perdita del Beaches Brew è "devastante". 

"Noi che come tanti altri amici e colleghi in questi anni abbiamo investito tutte le nostre risorse ed energie per regalarvi momenti indimenticabili da vivere assieme, per la prima volta ci vediamo costretti a chiedere il vostro aiuto. Perdere i contributi di sponsorizzazione e le entrate del ristorante, dei bar e del merchandising di Hana-bi, Bronson e Beaches Brew, come potete immaginare rappresenta una perdita devastante per la nostra organizzazione. In questi tempi strani e incerti, e dopo molte discussioni, ci siamo resi conto che abbiamo bisogno di aiuto per coprire i costi fissi e essenziali - come gli affitti, le utenze, il personale e tutti i costi di gestione - per la possibilità di tornare a fare ciò che amiamo nel 2021 con una nuova straordinaria edizione di Beaches Brew. Quando tutto questo incubo sarà finito, vorremmo solamente essere ancora qui a vivere momenti indimenticabili insieme a voi con gli artisti che amiamo".