Romagna

Riaprono anche le sale studio e i punti ristoro

Le modalità di fruizione a Bologna e nei campus della Romagna

Riaprono anche le sale studio e i punti ristoro
| Altro
N. Commenti 0

23/giugno/2020 - h. 16.27

Da lunedì 29 giugno riapriranno tre delle sette sale studio centrali di Bologna e alcune sale studio nei Campus della Romagna. Già da questa settimana la “Scuderia Bologna” in Piazza Verdi, grazie alla collaborazione con ER.GO, attiverà il "servizio sala studio", mentre a partire da settembre (Fase 3), si prevede la riapertura di tutte le sale studio centrali dell’Ateneo e la riapertura delle biblioteche, inclusa la fruizione delle proprie sale lettura.  Sarà un vero percorso verso la riattivazione dei servizi in presenza all'Università, un piano che ha indicato il MUR e che ogni Ateneo sta portando avanti dotandosi di specifici protocolli di sicurezza e adeguandosi al costante evolversi della situazione sanitaria e ai diversi contesti di riferimento e all'autonomia delle singole università. L'Alma Mater, già dall'11 maggio, ha riaperto le biblioteche per i docenti, dottorandi e tesisti (servizi di prestito, restituzione e consultazione in sale a scaffale aperto e non), e dal 18 maggio anche per tutta l’utenza studentesca, per i servizi di prestito e restituzione.


Le sedi in Romagna

Al Campus di Cesena, da lunedì 29 giugno, riaprirà la sala studio di Via dei Mulini, 23/25 - Sala studio Alfa, dal lunedì al venerdì 9:00 - 24:00/sabato 9:00 - 21:00/domenica 12:00 - 24:00; al Campus di Ravenna il punto Ristoro del Centro Congressi, Largo Firenze 1, dal lunedì al venerdì 10:00 - 20:00; al Campus di Rimini è prevista la riapertura della Sala Studio Tonti, dal lunedì al venerdì 13:00 - 21:00.

Al Campus di Forlì, da mercoledì 1 luglio, riaprirà grazie alla collaborazione con ER.GO, la Sala studio-Mensa in Piazzale Igino Lega, 2, dal lunedì al venerdì 9:00 - 18:00.

Gli orari a Bologna

Da lunedì 29 giugno, sarà portato avanti un ulteriore passo secondo le indicazioni del Servizio Prevenzione e Protezione Unibo e, quindi, con un numero di posti contingentati per rispettare la distanza di almeno 1 metro tra ogni occupante: a Bologna riapriranno la sala studio di Palazzo Paleotti (Via Zamboni, 25), dal lunedì al venerdì 8:00 - 24:00/sabato e domenica 8:00 - 22:00; la sala studio di Via Azzo Gardino, 33, dal lunedì al venerdì 9:00 - 22:00/sabato e domenica, primo piano 11:00 - 19:00; la sala studio di Via Petroni, 13/b, dal lunedì alla domenica 9:00 - 24:00.


In via sperimentale, infine, e sempre per le esigenze di studio degli studenti, nel corso della prima settimana di luglio verrà anticipata, a Bologna, la riapertura della sala lettura della Biblioteca di Discipline Umanistiche per via della specificità logistica della stessa. Da settembre, si prevede la riapertura di tutte le sale studio centrali dell’Ateneo e la riapertura delle biblioteche, inclusa la fruizione delle proprie sale lettura. 

Per quanto riguarda i servizi bibliotecari, a partire dalla settimana 22-26 giugno e fino alla Fase 3 (da settembre) sono estesi gli orari delle biblioteche con liste di attesa superiori ai 7 giorni. In  particolare: 4 i giorni di apertura della Biblioteca Giuridica “Cicu” e 5 giorni dalla settimana successiva; 4 i giorni di apertura della BDU - Biblioteca di Discipline Umanistiche.Sempre dalla stessa data e per il medesimo periodo sono stati prolungati gli orari ed estesi i giorni della Biblioteca di discipline economiche “Walter Bigiavi” (con una apertura pomeridiana), della Biblioteca di Ingegneria e Architettura, della Biblioteca di Chimica e della Biblioteca di Agraria. Sempre dal 22 giugno è stato riaperto il punto prestito della Biblioteca di Astronomia al Navile.