Cesena

Assegnata la gestione del canile comunale

Il personale dunque sarà presente in struttura dalle 8 alle 20 tutti i giorni dell'anno organizzando i turni in modo tale che vi siano due operatori per volta

Fotorepertorio
| Altro
N. Commenti 0

20/ottobre/2020 - h. 18.43

CESENA - Il servizio di gestione del canile intercomunale di Rio Eremo, a Cesena, per l'importo complessivo di 327.672,12 euro (Iva esclusa) è stato aggiudicato alla ditta Obiettivo solidale Società cooperativa sociale onlus di Gatteo che collaborerà con l’Associazione cesenate Protezione animali (A.C.P.A.), attuale gestore della struttura. L'appalto aveva per oggetto l'affidamento della gestione del canile e di tutte le altre attività inerenti ai servizi di accalappiamento, recupero, custodia, mantenimento e cura degli animali abbandonati sul territorio (dei Comuni di Cesena, Gatteo, Longiano, Roncofreddo, Gambettola, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone, Borghi, Sogliano sul Rubicone, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Bagno di Romagna e Verghereto) e di ogni altro cane arrivato in struttura. La ditta aggiudicatrice gestirà il canile per un biennio, fino al 31 ottobre 2022, con possibilità di rinnovo di altri 24 mesi.

“Il lungo percorso dell'affidamento – commenta l’Assessora Francesca Lucchi – ci porta a identificare un gestore con cui collaboreremo per i prossimi anni. L'obiettivo di questo bando è stato di selezionare un operatore che possa perseguire obiettivi di tutela e cura del benessere dei cani, valorizzando la collaborazione con le associazioni animaliste e zoofile e con il mondo del volontariato, rendendo la struttura sempre più un punto di riferimento cittadino, non solo per le adozioni, ma anche per tutto quello che riguarda la tutela dei cani. Con questo obiettivo, e supportando pertanto l'avvio delle attività del gestore, rinnoveremo il canile comunale, svolgendo adeguamenti funzionali e ampliando spazi, in modo da consentire al gestore anche lo svolgersi anche di attività come corsi, momenti di formazione o addestramento, oltre al prevedere aree ben identificate per cuccioli o animali in quarantena. Con queste premesse, auguriamo buon lavoro alla ditta Obiettivo solidale Società cooperativa sociale onlus di Gatteo che in collaborazione con ACPA, che ha gestito la struttura in questi anni, si appresta a operare per i prossimi anni”.

Al nuovo gestore è dunque richiesto un servizio di 12 ore, giorni festivi compresi, e la capacità di coinvolgere e collaborare con altre realtà territoriali quali le Associazioni animaliste e zoofile e con il mondo del volontariato. A fronte di tali migliorie del servizio, l'Amministrazione comunale pubblicando nel marzo scorso il nuovo avviso pubblico aveva adeguato l'importo passando da 296 mila euro a oltre 327 mila euro. Il personale dunque sarà presente in struttura dalle 8 alle 20 tutti i giorni dell'anno organizzando i turni in modo tale che vi siano due operatori per volta per fronteggiare interventi di recupero e cattura complessi, svolgere in modo efficiente tutte le mansioni previste e garantire continuità in struttura qualora uno dei due fosse chiamato a uscire per incombenze (recuperi, veterinario, acquisto prodotti). Su turnazione un operatore sarà reperibile di notte dalle 20 alle 8 dove eseguirà interventi su chiamata da parte delle forze dell’ordine.

Al fine di garantire al meglio tutte le attività di gestione sanitaria degli animali ospiti e ottimizzare il successo delle prestazioni veterinarie erogate, sia quelle ordinarie presso la struttura e/o le strutture convenzionate, sia quelle straordinarie previste in assistenza H24 il nuovo gestore assicura che il personale è e sarà correttamente formato e informato sulle modalità di richiesta di intervento h24.

Inoltre, tutto il personale assunto e/o a progetto sarà in grado di avere particolari attenzioni volte a migliorare il benessere dei cani, la qualità dei loro apprendimenti garantendo una continuità operativa e formativa. Si garantisce la presenza periodica di un responsabile del servizio di Protezione e Prevenzione in struttura come previsto dalla legge. Infine, il gestore – anticipando l’intenzione di inserire persone svantaggiate – assicura che il personale attualmente in attività presso la struttura, in quanto adeguatamente formato, competente ed abile nello svolgere tutte le mansioni richieste, sarà confermato.

In merito alle attività proposte, nel progetto presentato dalla ditta Obiettivo solidale Società cooperativa sociale onlus di Gatteo, in collaborazione con A.C.P.A., si fa riferimento al coinvolgimento della società civile sui temi del benessere e della convivenza civile e ad attività volte al mantenimento del benessere psichico degli animali in collaborazione con esperti del settore cinofilo.