Forlì

Duce, a Predappio il New York Times

Il sindaco Frassineti e padre Tam intervistati sul turismo nostalgico e le analogie con la fine di Gheddafi

La sede newyorkese del NYT

Foto Ap

| Altro
N. Commenti 0

31/ottobre/2011 - h. 07.59

PREDAPPIO - Il New York Times è arrivato a Predappio. A spingere la giornalista della testata statunitense nel cuore della Romagna è una concomitanza di eventi storici: la ricorrenza della Marcia su Roma e l'assassinio del dittatore libico Gheddafi. Due date che convergono nella figura di Mussolini, leader di quel 28 ottobre del 1922, la cui fine è stata imitata dai sicari che il 20 ottobre l'hanno stanato e ucciso a Sirte.

La notizia è stata data dalla Voce di Romagna, che riporta come lo stesso sindaco del comune appenninico, Giorgio Frassineti, sia stato intervistato dal quotidiano più conosciuto al mondo, per una spiegazione tecnica su ciò che succede a Predappio col turismo dei fascisti nostalgici. Davanti al block notes della giornalista del NYT è arrivato anche padre Giulio Tam, che proprio ieri ha guidato i circa 500 nostalgici, giunti in Romagna per un omaggio alla tomba del Duce.