Cesena

Otto candidati per la poltrona di Sindaco

Sono scaduti oggi i termini per la presentazione di candidature: cinque liste a sostegno di Lucchi, tre per Zoffoli.

Otto candidati per la poltrona di Sindaco
| Altro
N. Commenti 0

26/aprile/2014 - h. 16.07

CESENA - Sono scaduti alle ore 12 di oggi, sabato 26 aprile, i termini per la presentazione delle candidature a sindaco e delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale in vista delle elezioni amministrative del 25 maggio. Otto i candidati sindaci. Si tratta, in ordine alfabetico, di: Antonella Celletti, Luigi Di Placido, Natascia Guiduzzi, Paolo Lucchi, Matteo Micucci, Vittorio Valletta, Maria Grazia Zittignani, Gilberto Zoffoli. 

Queste le sedici le liste presentate:
Cesena SiAmo noi (candidato sindaco Vittorio Valletta)
Liberaldemocratici per Cesena - Progetto Liberale (candidato sindaco Luigi Di Placido)
Nuovo Centro Destra - Forza Italia - PRI per fermare il declino - Fratelli d’Italia (candidato sindaco Gilberto Zoffoli) 
Rialzati Cesena (candidato sindaco Matteo Micucci)
Partito Democratico - Rifondazione Comunista Sinistra Europea - Semplicemente Cesena - Sel - Nuove idee in Comune (candidato sindaco Paolo Lucchi)
Lega Nord (candidato sindaco Antonella Celletti)
Movimento 5 Stelle (candidato sindaco Natascia Guiduzzi)
Partito dei Comunisti italiani (candidato sindaco Maria Grazia Zittignani). 

Oggi pomeriggio inizieranno i lavori di controllo sulle liste. Questo compito è affidato alla commissione elettorale circondariale, organo collegiale istituito con decreto del Presidente della Corte d'appello, dopo l'insediamento del Consiglio Provinciale neoeletto; è presieduta da un dirigente della Prefettura e composta da quattro membri affiancati, dal responsabile dell’Ufficio Elettorale del Comune in qualità di segretario. Molteplici le verifiche che la commissione è chiamata a effettuare: numero di firme a sostegno delle liste (per Cesena almeno 200 e non più di 400), regolarità dei moduli contenenti le firme, esame della lista e della posizione dei singoli candidati, esame dei contrassegni di lista, ecc. Solo dopo aver concluso tutte le verifiche e aver dichiarato l’ammissibilità o meno delle varie liste e delle singole candidature, la commissione procederà ad assegnare mediante sorteggio un numero progressivo a ciascun candidato alla carica di sindaco e a ciascuna lista ammessa. L’ordine di sorteggio determinerà la posizione sulla scheda di voto.