Forza Italia

Berlusconi: Siamo fortissimamente all'opposizione

“Patto Nazareno? E' debito di coerenza”. L'ex Cavaliere è stato accolto da applausi e bandiere a 'SiAmo l'Italia'

Berlusconi: Siamo fortissimamente all'opposizione
| Altro
N. Commenti 0

14/gennaio/2015 - h. 19.42

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi è arrivato alla manifestazione 'SiAmo l'Italia' presso l'Auditorium del Complesso del Divino Amore. L'ex Cavaliere è stato accolto da applausi e bandiere e ha stretto le mani dei sostenitori azzurri.

"Renzi è un nemico o un avversario? Siamo in maggioranza o all'opposizione? Siamo fortissimamente all'opposizione. Ma allora cosa è questo Nazareno? È un debito che paghiamo alla nostra coerenza", ha detto il leader di Forza Italia. I presenti hanno intonato il coro 'chi non salta comunista è', ma Berlusconi è intervenuto dicendo: "Mi sembra un po' arretrato come coro. Non si chiamano più comunisti. Si chiamano democratici e hanno come programma quello di una demo guidata, cioè una dittatura".

Il Governo Renzi, ha proseguito Berlusconi "si è presentato come un Governo di centro, ma dai suoi atti si rivela per quello che è: un Governo totalmente, pienamente di sinistra". Poi ha aggiunto: "Ha dato ottanta euro per avere il voto dei lavoratori dipendenti e chi ha pagato? Le famiglie della borghesia che hanno visto triplicato l'importo delle tasse sulla casa e chi ha dei risparmi in banca o alla posta, perché l'imposta sugli interessi è stata portata al 26% dell'intero interesse".

Ma oggi è arrivata anche una brutta notizia per Berkusconi: la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dai suoi legali per fare cadere il divieto di espatrio: “si trova in espiazione di una pena detentiva, anche se con una modalità che prevede un trattamento extracarcerario”. Insomma anche se Berlusconi non è in carcere, ha il solo obbligo tornare a casa entro le 23, ma non può comunque uscire dai confini italiani.