Cesena

Non si ricandida il più giovane deputato della storia repubblicana

Enzo Lattuca, in dissenso con la linea di Renzi, ha deciso di lasciare e di non correre alle elezioni del 2018

Non si ricandida il più giovane deputato della storia repubblicana

Enzo Lattuca

| Altro
N. Commenti 0

13/gennaio/2018 - h. 10.20

CESENA - Era entrato in Parlamento a 25 anni, risultando il parlamentare più giovane della storia della Repubblica. A trent'anni, non ci rientrerà. L'addio al Parlamento di Enzo Lattuca, onorevole in quota Pd, la dice forsa lunga sulla politica del partito renziano nei confronti dei giovani. Vero, Lattuca era bersaniano di ferro e, a differenza di altri colleghi molto più maturi e navigati che hanno cambiato sponda quando l'ex premier era sulla cresta dell'onda, tale pare essere rimasto. Non è uscito dal Pd ma da tempo è in aperto dissenso con la linea del partito. Insomma, il progetto di Renzi che si rivolgeva ai giovani non è riuscito a convincere il più giovane parlamentare della storia della Repubblica. "Non sono una persona per tutte le stagioni", ha spiegato ai militanti a cui ha presentato il suo bilancio di fine mandato, fatto di circa 25mila votazioni.

Lattuca lascia, dice che tornerà militante a Cesena e tanti saluti a Roma. Entrato in Parlamento da ragazzo, ne esce uomo e padre. Il suo futuro potrebbe però essere quello di primo cittadino di Cesena quando, nel 2019, scadrà il secondo mandato di Paolo Lucchi. Lui non si sbilancia ancora: lontano, anche se non lontanissimo, è il 2019. Intanto all'orizzonte c'è il dottorato e poi chissà. Ad una candidatura a sindaco sarebbe disposto solo con una larga coalizione, progetto a cui crede ancora, lontanissimo dal partito autosufficiente e renziano.