Marina di Ravenna

Sventato rave party tra Marina e Lido

Segnalati alle Prefetture competenti sei ragazzi tra i 19 e i 21 anni trovati in possesso di dosi per uso personale

Sventato rave party tra Marina e Lido
| Altro
N. Commenti 0

19/maggio/2014 - h. 08.39

MARINA DI RAVENNA - Avevano preso in affitto un noto locale da ballo di Marina di Ravenna per organizzare, almeno sulla carta, una normale festa danzante a pagamento. In realtà, secondo gli inquirenti, era stato messo in piedi, attraverso il tam tam sui social network, un rave party che all'alba si sarebbe poi dovuto trasferire nella vicina Lido Adriano. Tutto sventato sabato notte dai carabinieri della Stazione di Marina che nel parcheggio della discoteca hanno peraltro arrestato un 20enne toscano il quale negli slip aveva nascosto alcune dosi di droga tra marijuana, hashish e cocaina pronte per soddisfare le diverse esigenze dei giovani clienti. Non a caso durante lo stesso servizio, i militari hanno controllato e di conseguenza segnalato alle Prefetture competenti - di Ravenna e Bologna - altri sei ragazzi tra i 19 e i 21 anni trovati in possesso di dosi per uso personale. A collaborare con i carabinieri è stato lo stesso legale rappresentante del locale rivierasco che, una volta avvertito nel pomeriggio dalle forze dell'ordine circa le voci in Rete sul possibile rave, ha messo a disposizione una ventina di addetti alla sicurezza per impedire che la festa degenerasse. Per quanto riguarda lo strascico del rave che si sarebbe dovuto svolgere a Lido Adriano, i carabinieri di Marina, aiutati dai colleghi di Lido, grazie alle foto della location pubblicate su internet, verso le 7 sono riusciti a identificare esattamente il locale e a diffidare il proprietario dall'offrire l'area per l'evento.