Ravenna

Arrestati i tre pendolari della truffa dello specchietto: venivano dal sud

Auto a noleggio per raggirare in giro per l’Italia: scoperti dai carabinieri

Arrestati i tre pendolari della truffa dello specchietto: venivano dal sud
| Altro
N. Commenti 0

18/novembre/2014 - h. 08.42

RAVENNA - Con il vecchio ma collaudato trucco dello specchietto, dalla Campania attraversavano l’Italia a bordo di auto a noleggio in cerca di vittime che pagassero subito in denaro contante. E’ così che diverse volte avevano colpito sull’intero territorio di Ravenna. Si tratta di tre giovani, tutti arrestati di recente ad Aversa, nel Casertano. Tra gli ultimi colpi loro attribuiti, figura quello messo in atto in una mattina di fine ottobre nel quartiere Darsena. In quell’occasione, un militare dell’Arma aveva assistito alla scena non solo sventando la truffa, ma riuscendo pure a raccogliere elementi investigativi in grado di consentire di arrivare alla banda. Da quanto scritto il giorno dopo sui giornali locali, diverse persone, anche dalla vicina Lugo, avevano poi denunciato analoghi episodi. Dalle successive verifiche dei carabinieri, è emerso che i tre sospettati, tutti campani con numerosi precedenti specifici, prendevano vetture a noleggio da una società nel Casertano per poi andare a fare razzie in giro per l’Italia. Le foto dei presunti truffatori sono state riconosciute dalle vittime le quali, per quel presunto danno allo specchietto, arrivavano a pagare centinaia di euro cash. Vari episodi sono stati documentati anche nelle Marche. Il culmine quando anche grazie alle indagini ravennati era scattato un allarme nei confronti della banda in ragione del quale si attendeva solo il prossimo colpo, che in effetti non ha tardato ad arrivare: ad Aversa è stata messa in piedi la solita scenetta con un uomo accovacciato a chiudere lo specchietto e gli altri due pronti a chiedere il ristoro del presunto danno. L’automobilista che però si sono trovati di fronte, ha capito subito la situazione. E con diverse scuse ha protratto la trattativa sul pagamento fino all’arresto.