Ravenna

Tifoso razzista: 5 anni lontano dagli stadi

Durante una partita allo stadio Benelli ha ripetutamente insultato un calciatore di colore

Tifoso razzista: 5 anni lontano dagli stadi

Stadio Benelli di Ravenna

| Altro
N. Commenti 0

11/ottobre/2016 - h. 13.29

Il Questore di Ravenna ha emesso un provvedimento Daspo (Divieto di accesso alle manifestazioni sportive) nei confronti di un cittadino italiano di 48 anni. L’episodio si è verificato in occasione dell’incontro di calcio tra “Ravenna Sport 2019  e “San Donato Tavernelle”, disputatosi il 18 settembre scorso presso lo stadio “Benelli”.
Nel corso della partita una persona a bordo campo ha apostrofato ripetutamente un calciatore di colore, che si trovava poco distante nella panchina della squadra ospite, con frasi discriminatorie razziali. Le indagini, compiute dagli agenti anche attraverso l’analisi delle riprese video effettuate dalla Polizia Scientifica, hanno permesso l’identificazione dell’uomo che, è risultato essere un cittadino italiano di 48 anni residente nel ravennate.
Il predetto, gravato da precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, contro la persona, il patrimonio ed altro è ritenuto persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Pertanto, in data 6 ottobre scorso il Questore di Ravenna ha emesso nei confronti  del suddetto un provvedimento Daspo della durata di 5 anni.
In passato il 48enne è stato già destinatario di un analogo provvedimento che dal 2003 al 2007 gli ha impedito l’accesso alle manifestazioni sportive. 
Il Questore di Ravenna ha emesso un provvedimento Daspo (Divieto di accesso alle manifestazioni sportive) nei confronti di un cittadino italiano di 48 anni. L’episodio si è verificato in occasione dell’incontro di calcio tra Ravenna Sport 2019  e San Donato Tavernelle, disputatosi il 18 settembre scorso presso lo stadio “Benelli”.

Nel corso della partita una persona a bordo campo ha apostrofato ripetutamente un calciatore di colore, che si trovava poco distante nella panchina della squadra ospite, con frasi discriminatorie razziali. Le indagini, compiute dagli agenti anche attraverso l’analisi delle riprese video effettuate dalla Polizia Scientifica, hanno permesso l’identificazione dell’uomo che, è risultato essere un cittadino italiano di 48 anni residente nel ravennate.

Il predetto, gravato da precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, contro la persona, il patrimonio ed altro è ritenuto persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Pertanto, in data 6 ottobre scorso il Questore di Ravenna ha emesso nei confronti  del suddetto un provvedimento Daspo della durata di 5 anni.
In passato il 48enne è stato già destinatario di un analogo provvedimento che dal 2003 al 2007 gli ha impedito l’accesso alle manifestazioni sportive.