Ravenna

Sequestrati 80 giocattoli senza marchio CE

La Municipale li ha trovati nel corso di controlli presso un'attività commerciale in zona stazione.

Sequestrati 80 giocattoli senza marchio CE
| Altro
N. Commenti 0

08/giugno/2017 - h. 16.47

Circa un'ottantina di giocattoli (fra cui 19 palloni in simil cuoio e una sessantina di pupazzi di peluche) sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale di Ravenna - Ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore, nel corso di controlli presso un'attività commerciale, in zona stazione.
Nella circostanza gli agenti, dopo aver verificato le autorizzazioni in possesso del titolare, un 38enne cittadino del Bangladesh, notavano la presenza di due scatoloni/espositori, contenenti i prodotti citati, tutti sprovvisti della prescritta marcatura CE.
Si procedeva quindi alla contestazione del previsto verbale, pari a 3.000 euro, per la vendita di giocattoli privi di marcatura CE a carico del responsabile con contestuale sequestro della merce.
L'intervento si inserisce nell'ambito della pianificazione dei controlli, attuata dalla Municipale, tesa a verificare l'eventuale commercializzazione di prodotti non conformi alla normativa vigente in materia di sicurezza e privi dei requisiti essenziali previsti dalla legge a tutela dei consumatori.
Circa un'ottantina di giocattoli (fra cui 19 palloni in simil cuoio e una sessantina di pupazzi di peluche) sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale di Ravenna - Ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore, nel corso di controlli presso un'attività commerciale, in zona stazione.

Nella circostanza gli agenti, dopo aver verificato le autorizzazioni in possesso del titolare, un 38enne cittadino del Bangladesh, notavano la presenza di due scatoloni/espositori, contenenti i prodotti citati, tutti sprovvisti della prescritta marcatura CE.

Si procedeva quindi alla contestazione del previsto verbale, pari a 3.000 euro, per la vendita di giocattoli privi di marcatura CE a carico del responsabile con contestuale sequestro della merce.

L'intervento si inserisce nell'ambito della pianificazione dei controlli, attuata dalla Municipale, tesa a verificare l'eventuale commercializzazione di prodotti non conformi alla normativa vigente in materia di sicurezza e privi dei requisiti essenziali previsti dalla legge a tutela dei consumatori.