Ravenna

130 pacchetti di sigarette in vendita senza autorizzazione

Sequestrati dalla Guardia di Finanza in un bar all'interno di un campeggio

130 pacchetti di sigarette in vendita senza autorizzazione
| Altro
N. Commenti 0

12/agosto/2017 - h. 10.28

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ravenna hanno individuato un bar, all'interno di un campeggio, che deteneva per la vendita 2.600 grammi di sigarette, pari a 130 pacchetti, senza alcun regolare permesso. 
Infatti l’esercizio commerciale, sebbene fosse sprovvisto del “patentino” rilasciato dall’Amministrazione dei Monopoli di Stato, agiva come una vera e propria rivendita “ufficiale” di tabacchi: dietro al bancone della cassa era presente e ben visibile un espositore colmo di pacchetti di sigarette di varie tipologie pronti per la vendita. 
I Finanzieri, quindi, dopo essere entrati nel locale ed aver constatato l’effettiva mancanza di qualsivoglia titolo autorizzativo, anche provvisorio, idoneo a consentire la legittima vendita dei generi di monopolio, hanno sottoposto a sequestro tutte le sigarette presenti, segnalando il responsabile dell’esercizio ai Monopoli di Stato per aver organizzato una rivendita abusiva, il quale rischia anche l’applicazione della sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio ovvero la sospensione della licenza o dell’autorizzazione.
Il servizio portato a termine dalle Fiamme Gialle rientra tra le numerose attività che il Corpo conduce per la prevenzione e la repressione degli illeciti di natura economico-finanziaria nonché, nello specifico, per il rispetto delle norme in materia di commercio di tabacchi, a tutela della legalità ed a protezione del mercato dei beni e dei servizi e della libera concorrenza.
I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ravenna hanno individuato un bar, all'interno di un campeggio, che deteneva per la vendita 2.600 grammi di sigarette, pari a 130 pacchetti, senza alcun regolare permesso. 

Infatti l’esercizio commerciale, sebbene fosse sprovvisto del “patentino” rilasciato dall’Amministrazione dei Monopoli di Stato, agiva come una vera e propria rivendita “ufficiale” di tabacchi: dietro al bancone della cassa era presente e ben visibile un espositore colmo di pacchetti di sigarette di varie tipologie pronti per la vendita. 

I Finanzieri, quindi, dopo essere entrati nel locale ed aver constatato l’effettiva mancanza di qualsivoglia titolo autorizzativo, anche provvisorio, idoneo a consentire la legittima vendita dei generi di monopolio, hanno sottoposto a sequestro tutte le sigarette presenti, segnalando il responsabile dell’esercizio ai Monopoli di Stato per aver organizzato una rivendita abusiva, il quale rischia anche l’applicazione della sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio ovvero la sospensione della licenza o dell’autorizzazione.

Il servizio portato a termine dalle Fiamme Gialle rientra tra le numerose attività che il Corpo conduce per la prevenzione e la repressione degli illeciti di natura economico-finanziaria nonché, nello specifico, per il rispetto delle norme in materia di commercio di tabacchi, a tutela della legalità ed a protezione del mercato dei beni e dei servizi e della libera concorrenza.