Ravenna

Verbali per oltre 7.000 euro per due attività commerciali

Entrambe nell'area dei Giardini Speyer, riscontrate gravi irregolarità sui prodotti in vendita

Verbali per oltre 7.000 euro per due attività commerciali
| Altro
N. Commenti 0

28/settembre/2017 - h. 16.49

Prosegue l'impegno della Polizia Municipale di Ravenna nell'area dei Giardini Speyer, al fine di contrastare il degrado in genere e verificare il rispetto delle norme commerciali da parte delle numerose attività della zona. Più in particolare, tra lunedì e martedì, agenti dell'ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore e personale dell'Igiene Pubblica dell'Ausl, in modo congiunto, hanno effettuato un sopralluogo presso due esercizi, già in precedenza ispezionati, al fine di accertare se avevano ottemperato alle prescrizioni imposte. 
In un caso si è riscontrata la presenza di merce posta in vendita priva dell'indicazione di tracciabilità riguardo al paese di provenienza, per cui è scattato per il responsabile il relativo verbale, pari a 1.500 euro. Altre irregolarità emerse, nell'ambito dei suddetti controlli, riguardano il mancato rispetto delle norme in materia di igiene (uno degli esercizi visitati dovrà provvedere alla disinfestazione del magazzino), prodotti privi del prezzo di vendita (sanzione pari ad oltre 1.000 euro), rinvenimento di diversi articoli privi delle prescritte etichette in lingua italiana, che sono stati sequestrati e distrutti sul posto in base al manuale di autocontrollo cui tutti gli esercizi alimentari debbono conformarsi.  
Presso un'altra attività della zona si è appurato che il titolare effettuava il commercio di prodotti non alimentari, non contemplati nell'autorizzazione. Gli agenti hanno quindi proceduto alla contestazione della prevista sanzione, di oltre 5.000 euro, mentre il personale Ausl ha impartito specifiche prescrizioni inerenti l'igiene dei locali. Tra gli esercizi ispezionati anche un laboratorio artigianale, risultato in regola con le normative vigenti. Nuovi controlli sono in programma nelle prossime settimane.
Prosegue l'impegno della Polizia Municipale di Ravenna nell'area dei Giardini Speyer, al fine di contrastare il degrado in genere e verificare il rispetto delle norme commerciali da parte delle numerose attività della zona. Più in particolare, tra lunedì e martedì, agenti dell'ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore e personale dell'Igiene Pubblica dell'Ausl, in modo congiunto, hanno effettuato un sopralluogo presso due esercizi, già in precedenza ispezionati, al fine di accertare se avevano ottemperato alle prescrizioni imposte. 

In un caso si è riscontrata la presenza di merce posta in vendita priva dell'indicazione di tracciabilità riguardo al paese di provenienza, per cui è scattato per il responsabile il relativo verbale, pari a 1.500 euro. Altre irregolarità emerse, nell'ambito dei suddetti controlli, riguardano il mancato rispetto delle norme in materia di igiene (uno degli esercizi visitati dovrà provvedere alla disinfestazione del magazzino), prodotti privi del prezzo di vendita (sanzione pari ad oltre 1.000 euro), rinvenimento di diversi articoli privi delle prescritte etichette in lingua italiana, che sono stati sequestrati e distrutti sul posto in base al manuale di autocontrollo cui tutti gli esercizi alimentari debbono conformarsi.  

Presso un'altra attività della zona si è appurato che il titolare effettuava il commercio di prodotti non alimentari, non contemplati nell'autorizzazione. Gli agenti hanno quindi proceduto alla contestazione della prevista sanzione, di oltre 5.000 euro, mentre il personale Ausl ha impartito specifiche prescrizioni inerenti l'igiene dei locali. Tra gli esercizi ispezionati anche un laboratorio artigianale, risultato in regola con le normative vigenti. Nuovi controlli sono in programma nelle prossime settimane.