Ravenna

Arrestato pusher con 30 grammi di marijuana

Individuato appena sceso dal treno da Bac e Bacol, due esperti labrador antidroga della Finanza

Arrestato pusher con 30 grammi di marijuana
| Altro
N. Commenti 0

09/ottobre/2017 - h. 18.20

 

In occasione della Notte d’Oro la Guardia di Finanza di Ravenna ha rafforzato il proprio dispositivo di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, impiegando congiuntamente due unità cinofile che hanno intensamente lavorato sia presso la stazione ferroviaria che nell’area dei giardini Speyer.
Presso la stazione Bac e Bacol, due esperti labrador antidroga delle Fiamme Gialle, hanno individuato un 20enne del Gambia che, appeno sceso dal treno, si stava dirigendo verso il centro cittadino trasportando ben occultati sulla propria persona circa 30 grammi di marjuana.
Il giovane, già conosciuto dai Finanzieri perché anche in passato trovato in possesso di marijuana ed eroina, è stato immediatamente arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ravennate.
Nella mattinata odierna il pusher è stato sottoposto a giudizio per direttissima, a seguito del quale il Giudice ha convalidato l’arresto ed ha fissato, su richiesta del difensore, una nuova udienza, disponendo nei suoi confronti il divieto di dimora nella provincia di Ravenna.
In occasione della Notte d’Oro la Guardia di Finanza di Ravenna ha rafforzato il proprio dispositivo di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, impiegando congiuntamente due unità cinofile che hanno intensamente lavorato sia presso la stazione ferroviaria che nell’area dei giardini Speyer.

 

Presso la stazione Bac e Bacol, due esperti labrador antidroga delle Fiamme Gialle, hanno individuato un 20enne del Gambia che, appeno sceso dal treno, si stava dirigendo verso il centro cittadino trasportando ben occultati sulla propria persona circa 30 grammi di marjuana. Il giovane, già conosciuto dai Finanzieri perché anche in passato trovato in possesso di marijuana ed eroina, è stato immediatamente arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ravennate.

Nella mattinata odierna il pusher è stato sottoposto a giudizio per direttissima, a seguito del quale il Giudice ha convalidato l’arresto ed ha fissato, su richiesta del difensore, una nuova udienza, disponendo nei suoi confronti il divieto di dimora nella provincia di Ravenna.