Ravenna

Già imbrattato il sottopasso in Darsena, si cercano i responsabili

Era stato inaugurato poche settimane fa ma è già stato rovinato: scritte sono comparse il 27 dicembre e il 3 gennaio

Già imbrattato il sottopasso in Darsena, si cercano i responsabili
| Altro
N. Commenti 0

03/gennaio/2018 - h. 13.19

RAVENNA - Il 27 dicembre le classiche "tag" di writer che marcano il territorio. Il 3 gennaio scritte più "politiche", se così possono essere definite frasi come guardate oltre i vostri ideali e tristezza=consapevolezza. Ciò che è certo è che il sottopasso che collega la stazione ferroviaria con la Darsena di città, da poco ripulito e riqualificato dall'associazione Naviga in Darsena, è stato imbrattato. Anche ad occhio nudo si nota che con ogni probabilità si tratta di due imbrattatori diversi. 

A fine anno sono comparse le prime scritte: firme che un writer ha vergato sulla parte del muro da poco riverniciata e i nuovi pannelli decorativi (in parte già ripulti). Il tre gennaio, invece, nella galleria sono comparse delle scritte rosse con gli autori che hanno anche abbandonato una bombolotte. L'associazione Naviga in Darsena ora con ogni probabilità sporgerà denuncia per rintracciare gli autori delle scritte. Potrebbero aiutare anche le telecamere della zona.

Il sottopasso era stato inaugurato il 6 ottobre. I murales già presenti erano stati ripuliti, così come le luci e i soffitti. Tutta la pavimentazione è stata restaurata. E’ stata installata inoltre una rete anti piccioni e sono state montate nuove rampe, più larghe, per le biciclette. In alto disegni che riproducono i mosaici patrimonio dell’Umanità Unesco; sotto, da una parte la copia di una cartina di Ravenna realizzata a fine Ottocento dal Savini; dall’altra una illustrazione panoramica che presenta il territorio romagnolo da San Marino ai nove lidi ravennati; e poi la riproduzione di foto storiche della città custodite dalla biblioteca Classense e di scatti delle statue del teatro Alighieri, delle porte di Ravenna, del mausoleo di Teodorico e di palazzo Merlato. L’intervento, che anticipa parte di uno dei progetti candidati al bando periferie, è stato realizzato dall’associazione Naviga in Darsena e hanno contribuito la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e la Camera di commercio.