ravenna

Autostrada e Cinema City: due assalti in due giorni

Più misterioso il colpo di questa mattina a Ravenna. I 3 rapinatori avrebbero persino minacciato di far saltare il mezzo con una bomba, ma l'allarme è partito in tempo

Foto Paolo Genovesi
| Altro
N. Commenti 0

09/dicembre/2011 - h. 15.44

RAVENNA - Dal colpo al casello all'assalto al furgone portavalori. Due giorni di fuoco per le forze dell'ordine nell'asse Imola-Ravenna, sotto il mirino dei malviventi tra mercoledì notte e venerdì mattina: prima alla stazione dell'A14 al casello di Castel San Pietro, teatro attorno alle 23.30 di mercoledì di un colossale furto ai danni della società Autostrade per l'Italia. Poi questa mattina, attorno alle 9 nella città bizantina, davanti al multiplex Cinema City, dove due uomini hanno tentato di rapinare il mezzo portavalori incaricato del caricamento del bancomat interno al multisala. Tra i due colpi avvenuti a distanza ravvicinata, una differenza sostanziale: mentre sembra che a ripulire il casello autostradale siano stati dei professionisti preparati fino al minimo dettaglio su piano, via di fuga e distruzione delle prove (l'auto utilizzata è stata bruciata in un capannone), a Ravenna le indagini condotte dalla squadra Mobile della polizia di Stato hanno notato una certa anomalia nel modus operandi. Che si è tradotta in una fuga repentina dei rapinatori, a tutta velocità e a mani vuote.

L'ASSALTO DAVANTI AL CITY. Con la nebbia dalla loro i malviventi hanno atteso che il furgone si fermasse davanti al cinema. Erano in tre. Così avrebbe riferito la guardia rimasta all'interno del mezzo mentre gli altri due colleghi erano entrati a ricaricare lo sportello bancomat. Quel che è successo poi non è del tutto chiaro: sembra che i malintenzionati abbiano minacciato di far saltare il mezzo con un ordigno, spingendo la guardia a spostare il mezzo verso l'imbocco della rotonda di via Allende. Dopo averlo spostato il mezzo, è riuscita ad attivare il sistema di allarme satellitare che ha fatto scattare il piano antirapina messo a punto la settimana scorsa in prefettura.

INTERVENUTE 10 PATTUGLE. Pochi minuti e sul posto, all'altezza della rotonda del Cinema City dove era stato spostato il furgone, sono arrivate le pattuglie di polizia di Stato e carabinieri. I rapinatori però erano già fuggiti, sembra, dopo essersi accorti che l'allarme era ormai stato lanciato. Testimonianze parlano di un'auto, una Alfa 147 chiara, che ha imboccato via Allende in direzione via Faentina. Qui sono stati disposti alcuni blocchi, senza però riuscire a rintracciare il mezzo sospetto. Sul posto è intervenuta anche la polizia scientifica per individuare eventuali tracce lasciate nel portavalori assaltato. Saranno utili anche le telecamere di sorveglianza presenti nella zona, e i testimoni che avrebbero assistito alla scena.