ravenna

Via anche Discepoli: squadra senza dirigenti

Squadra e società sono nel caos. Dopo la diaspora di calciatori ora non c'è più la dirigenza

Discepoli (foto Paolo Genovesi)
| Altro
N. Commenti 0

05/gennaio/2012 - h. 09.40

RAVENNA - Cade anche l'ultimo baluardo nel Ravenna. Giancesare Discepoli ha deciso di salutare la compagnia, lasciando così la squadra senza nessun dirigente di ruolo. La scelta dell'ex allenatore della Triestina diventato "dirigente fantasma" da ottobre, è arrivata dopo mesi in cui non ha mai avuto garanzie dalla proprietà, pensando soltanto alla squadra e al bene dei giocatori. Ora che è arrivato l'anno nuovo, la decisione di Discepoli è quella di andarsene ritrovandosi purtroppo nella stessa situazione con cui da tempo convivono tutti i tesserati.

Singolare è come a pochi giorni
dalla partita casalinga contro la Pistoiese, il Ravenna sia diventato una sorta di squadra autogestita, perchè con le partenze di Elisa Aletti, l'avvocato D'Urso e ora Discepoli, non c'è nessuno nella stanza dei bottoni. Toccherà dunque a mister Giorgetti il compito di preparare la squadra alla gara, anche se ad oggi non può sapere su quali giocatori fare affidamento. Quintavalla se ne è andato martedì al Savona, Egbedi non ha i soldi per il rientro e al momento ci sono anche problemi nel garantire il riscaldamento e l'acqua calda agli spogliatoi del Benelli per mancati pagamenti nei mesi scorsi. Purtroppo il 2012 non si è portato via i problemi degli ultimi mesi.