ravenna

Fatture false in offerta: scoperta evasione di 4 milioni

Le indagini della guardia di finanza di Cervia smascherano il giro che coinvolgeva 10 persone e diverse ditte nel settore edile

Fatture false in offerta: scoperta evasione di 4 milioni
| Altro
N. Commenti 0

22/marzo/2012 - h. 16.26

RAVENNA - Dieci persone denunciate per la maxi evasione fiscale scoperta dai finanzieri della tenenza di Cervia. Si parla di oltre 4 milioni di euro evasi al Fisco attraverso un giro di fatture false emesse da una ditta cartiera a favore di dieverse imprese inserite nel settore edile. Le indagini si erano inizialmente concentrate su una ditta individuale, che pur effettuando lavori di modesta entità, si comportava come una vera e propria cartiera, emettendo fatture false nei confronti di altri imprenditori che ne facevano richiesta in cambio del 10-20 per cento dell'importo documentato.

Nel ricostruire l'interno percorso di fatture false, le Fiamme gialle sono risalite anche alle imprese che le avevano utilizzate. In alcuni casi addirittura, le imprese coinvolte avevano organizzato in proprio l'attività di fatturazione. Negli uffici sono stati rinvenuti timbri e bollettari delle ricevute della ditta cartiera; e proprio in questi casi il compito del titolare della cartiera era quello di ritirare la fattura già compilata, portarla all'incasso e rigirare in contanti la somma ricevuta attraverso i canali bancari.

Tutte e 10 le persone denunciate sono accusate di frode fiscale e sono stati segnalati all'Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione degli oltre quattro milioni di euro di reddito non dichiarati. Di questi, oltre un milione derivava da fatture emesse per operazioni inesistenti; circa un milione di euro di Iva evasa nonché una base imponibile Irap sottratta a tassazione di oltre quattro milioni.