lugo

Arrivano altre sei nuove rotonde

Il nuovo piano del traffico prevede la nascita di "rondò" nel lughese

Fotorepertorio
| Altro
N. Commenti 0

10/dicembre/2012 - h. 08.59

LUGO - Il nuovo piano traffico che il Comune di Lugo si prepara ad adottare in Consiglio giovedì sera procede a passo di valzer. Un valzer di rondò, con nuove rotonde studiate per rendere più fluida la circolazione ed evitare gli ingorghi, in particolare sul circondario. Sono almeno sei le rotatorie certe, che arriveranno nel tempo, dal momento che il piano traffico si prevede di attuarlo per stralci, in quattro fasi, una volta approvato dal Consiglio comunale. La prima mossa è già stata fatta, con i lavori di preparazione del cantiere in corso in questi giorni in via Mentana, incrocio con viale Europa, per costruire una rotonda che sarà disposta provvisoriamente entro Natale e completata in primavera. Prioritario, per il piano traffico, anche una rotonda all’incrocio Circondario Ponente - via Villa; Terza rotonda all’incrocio Circondario Ponente- via Paurosa e quarta tra Circondario Ponente e viale Bertacchi.

Con quest’ultima rotatoria cadrà anche l’ultimo semaforo rimasto lungo i circondari della città che, se pure funziona solo in determinate e determinate fasce orarie, è ritenuto ormai superato e di intralcio a un traffico sicuro e svelto. Nel secondo stralcio di attuazione del nuovo piano traffico sono poi incluse altre due rotonde. La prima, da realizzare nei pressi della stazione ferroviaria: un nodo molto esteso e complesso che interessa il Circondario, viale degli Orsini e viale Rossini. Viale Rossini - strada secondaria che porta in centro - subirà l’eliminazione delle svolte a sinistra (sia in ingresso, sia in uscita). Sarà quindi collocata una rotatoria in corrispondenza dell’incrocio dei Circondari con viale degli Orsini. Un’ultima rotonda (è la sesta) è prevista un poco più avanti, dirigendosi verso l’ospedale, in corrispondenza dell’incrocio del Circondario con viale Manzoni, che assorbirà i movimenti che non potranno più essere realizzati su viale Rossini. Secondo il piano traffico, il nuovo assetto potrà servire per soddisfare anche i movimenti di svolta a sinistra (in uscita) dalla stazione ferroviaria, che saranno spostati sulla nuova rotatoria di viale Manzoni. Un’altra, fondamentale rotonda, non di immediata realizzazione, è prevista all’esterno della città, all’incrocio tra via Alberico da Barbiano e via Provinciale Cotignola. Ma per questa si dovrà aspettare la realizzazione della più volte annunciata variante alla San Vitale.