Rimini

Presentato il raduno nazionale dei bersaglieri

Dal 5 al 10 maggio 2015 i cappelli piumati di tutta Italia saranno in Romagna

Presentato il raduno nazionale dei bersaglieri
| Altro
N. Commenti 0

14/marzo/2014 - h. 14.58

RIMINI - Sarà Rimini ad ospitare l'edizione 2015 del raduno dell'Associazione nazionale dei Bersaglieri, in programma dal 5 al 10 maggio 2015. Un grande appuntamento che è stato ufficializzato dal sindaco Andrea Gnassi, dall'assessore Gian Luca Brasini e dal Presidente ANB Regione Emilia Romagna e Presidente Comitato Organizzatore Raduno Bersaglieri 2015 Rocco Paltrinieri.

"Una grande istituzione italiana, che ancor oggi rappresenta un punto di riferimento nel Paese, incontra Rimini, un luogo anch’esso di riferimento, una città dove due italiani su tre sono passati almeno una volta nella vita - esordisce il sindaco Andrea Gnassi - Per noi è un grande orgoglio ospitare questo importante raduno, che da vent’anni non tocca l’Emilia Romagna. Rimini affiancherà l’Associazione Bersaglieri aiutando a strutturare ancora di più un appuntamento già ricco di valori. Metteremo in campo i nostri servizi e la nostra identità. Approfitteremo dell’occasione per far scoprire le bellezze della Rimini rinascimentale, i musei, la storia”. “L’evento avrà una grande ricaduta su Rimini, considerato che in quei giorni arriveranno ben 150mila persone - sottolinea l’assessore Gian Luca Brasini - E non si tratta di dati ipotetici, ma di numeri reali. Rimini sarà una vetrina per i valori che il corpo dei Bersaglieri rappresenta e che vuole continuare a tramandare”.

“L’anno prossimo cade il centenario dell’inizio della Grande Guerra - spiega  il bers. Rocco Paltrinieri - E Rimini fu la prima città italiana ad essere bombardata dalla flotta navale austriaca, il 25 maggio 1915. Per questo assume un significato particolare la scelta di svolgere il nostro 63esimo raduno proprio qui a Rimini, dove ci ritrovammo già nel 1980. Il Raduno del 2015 sarà appunto dedicato alla Città di Rimini in occasione di questo anniversario, oltre al Gen. C.A. Diego Vicini, al 6° Reggimento Bersaglieri e infine alle vittime del terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna nel maggio del 2012”.

Il Presidente ha anche presentato il programma di massima del Raduno, che si aprirà martedì 5 maggio 2015, con le Cerimonie dell’Alzabandiera e Onore ai Caduti e si concluderà domenica 10 maggio con la tradizionale sfilata al passo di corsa che partirà dal centro storico e arriverà sul lungomare. Sono in programma anche presentazioni di libri, convegni, concerti e appuntamenti dedicati alle scuole medie ed elementari.