Rimini

Staccata cassaforte dal peso di 150 chili

L’incredibile colpo in un residence in pieno giorno, durante la pausa pranzo

Staccata cassaforte dal peso di 150 chili
| Altro
N. Commenti 0

27/giugno/2015 - h. 11.13

RIMINI - Un furto che ha dell’incredibile quello accaduto giovedì a Viserbella. In pieno giorno alcuni malviventi hanno “smurato” un armadio corazzato all’interno del residence Belvedere Vista, facendo perdere completamente le loro tracce. 
“Io e mia madre ci siamo allontanate verso l’una e mezza per pranzare - racconta Francesca, la titolare - e quando sono rientrata, verso le 16, mi sono accorta che l’armadio blindato collocato sotto il bancone della reception e ancorato al pavimento, del peso di 150 chilogrammi, non c’era più. Non potevo credere ai miei occhi”.
 
Nessuno pare abbia ha sentito o visto nulla. Tranne un vicino: “Mi ha raccontato di aver notato due persone sospette, una alta e una bassa, ma entrambe muscolose, di probabile origine straniera, aggirarsi già da diversi minuti intorno al residence - spiega Francesca -. Poi, li avrebbe visti entrare... Nessuno dei nostri clienti invece, tutti al mare grazie alla bella giornata estiva, si è potuto accorgere di nulla”.
 
I malviventi, probabilmente più di due, dopo aver infranto una finestra del garage sotterraneo, si sarebbero diretti verso l’ascensore. Poi, una volta all’interno del residence, si sarebbero intrufolati in una stanza riservata solo agli addetti del personale, dalla quale hanno prelevato il denaro contenuto in un armadietto. Ma, non contenti, hanno concluso il colpo smurando il blindato. Muniti di carrello, l’hanno prima sollevato e poi caricato all’interno dell’ascensore.
 
“Resto convinta - dice Francesca - che nel garage ci fosse qualcuno ad aspettarli a bordo di un’auto, altrimenti sarebbe stato impossibile fuggire con 150 chili di armadio corazzato addosso”.
 
Un colpo, quello messo a segno giovedì, da migliaia di euro: “Purtroppo all’interno del blindato non teniamo mai contanti, ma nemmeno a farlo apposta avevo depositato propria quella mattina circa 4mila euro. Inoltre, c’è il danno creato, tra il vetro rotto, l’armadio blindato rubato e le serrature da sostituire, visto che le chiavi di acceso alla struttura e quelle delle stanze erano nel blindato”. 
I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno effettuato gli accertamenti di rito. Le indagini per individuare i responsabili proseguono, ma più passa il tempo e più si assottigliano le speranze di acciuffarli. 
(c.s.)