Rimini

La Farmacia Gotti finisce di nuovo nel mirino dei rapinatori

Secondo colpo in 4 mesi. Un uomo armato di pistola si è fatto consegnare l'incasso

La Farmacia Gotti finisce di nuovo nel mirino dei rapinatori
| Altro
N. Commenti 0

31/luglio/2015 - h. 11.14

RIMINIHa fatto irruzione ieri verso le 13, ha minacciato i dipendenti con una pistola e si è fatto consegnare l’incasso della mattinata. Poi è fuggito a piedi, facendo perdere le sue tracce prima dell’arrivo delle volanti. A mettere a segno l’ennesimo colpo, dopo quello del 14 marzo scorso, alla farmacia Gotti di viale Tripoli, probabilmente lo stesso malvivente. 

La descrizione fornita dai dipendenti agli uomini della Squadra Mobile che indagano sull’accaduto è stata la seguente: uomo sulla cinquantina, italiano, con il volto seminascosto da un cappello e da una foulard, camicia a quadri e pistola in pugno. Con quella, infatti, ha minacciato il personale della farmacia prima di farsi consegnare l’incasso (a tal proposito il bottino è an- cora da quantificare). 

A nulla è servito il tentativo dei dipendenti di far scattare l’allarme non appena l’uomo è uscito. Infatti, quando le volanti della Polizia sono giunte sul posto del malvivente non c’era più alcuna traccia. Ad aiutare gli investigatori a risalire all’identità dell’uomo si spera possano essere i filmati delle videocamere di sorveglianza che verranno attentamente analizzati, fotogramma per fotogramma, dal personale della Mobile. 

La farmacia Gotti, purtroppo, si trova in buona compagnia non essendo la sola ad essere stata “visitata” negli ultimi quattro, cinque mesi da rapinatori armati di pistola e col volto travisato. Ritorna quindi la paura tra i titolari e dipendenti delle farmacie sparse per la città, che si sentono bersaglio facile di sbandati e malintenzionati. Ora bisognerà capire come si comporterà il rapinatore: se, come successo in precedenza, metterà a segno altri colpi in sequenza o se invece preferirà far calmare le acque lasciando passare del tempo. Infatti, quando gli investigatori sembravano sul punto di acciuffarlo, l’uomo (ammesso che si tratti sempre dello stesso personaggio) ha ritenuto opportuno darsi una calmata.