Rimini

Crac Aeradria. La Cassazione conferma i sequestri

Per tutti, compreso l'attuale sindaco di Rimini Gnassi, tranne per Vitali ex presidente della Provincia

Crac Aeradria. La Cassazione conferma i sequestri

Stefano Vitali, ex presidente della Provincia di Rimini

| Altro
N. Commenti 0

07/aprile/2017 - h. 02.35

La Cassazione ha confermato tutti i sequestri in atto sul crac di Aeradria, la società che ha gestito l’aeroporto “Federico Fellini” di Rimini fino al fallimento nel 2013. Tutti tranne quello di Stefano Vitali, al tempo presidente della Provincia Di Rimini. Questa la decisione sui ricorsi promossi dagli avvocati difensori degli indagati eccellenti: gli ex presidenti della Provincia Ferdinando Fabbri e Stefano Vitali, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il suo predecessore Alberto Ravaioli, gli amministratori delle società legate allo scalo Alessandro Giorgetti, Massimo Vannucci e Massimo Masini; l’ex presidente della Camera di Commercio Manlio Maggioli e il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni. 
E' bene ricordare che altri cinque imputati hanno nel frattempo patteggiano. Qelli delli società “satelllite” Rdr (Riviera di Rimini promotions): la ex presidente Eliana Baldelli e i membri del consiglio della società Cesare Ciavatta, Ennio Attilio Sanese, Maurizio Cecchini e Pierluigi Gasperini.
La Cassazione ha confermato tutti i sequestri di beni in atto sul crac di Aeradria, la società che ha gestito l’aeroporto “Federico Fellini” di Rimini fino al fallimento nel 2013. Tutti tranne quello di Stefano Vitali, al tempo presidente della Provincia Di Rimini. Questa la decisione sui ricorsi promossi dagli avvocati difensori degli indagati eccellenti: gli ex presidenti della Provincia Ferdinando Fabbri e Stefano Vitali, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il suo predecessore Alberto Ravaioli, gli amministratori delle società legate allo scalo Alessandro Giorgetti, Massimo Vannucci e Massimo Masini; l’ex presidente della Camera di Commercio Manlio Maggioli e il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni. 

E' bene ricordare che altri cinque imputati hanno nel frattempo patteggiano. Qelli della società “satelllite” Rdr (Riviera di Rimini promotions): la ex presidente Eliana Baldelli e i membri del consiglio della società Cesare Ciavatta, Ennio Attilio Sanese, Maurizio Cecchini e Pierluigi Gasperini.