San Giovanni in Marignano

Attività antidroga dei Carabinieri: un arresto e tre denunce

Beccati a un distributore di benzina mentre avveniva lo scambio di oltre 30 grammi di cocaina

Attività antidroga dei Carabinieri: un arresto e tre denunce
| Altro
N. Commenti 0

17/settembre/2017 - h. 14.54

Nella decorsa notte, in San Giovanni in Marignano, i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti con due pattuglie presso l’area di servizio Q8 ubicata sulla SP 17 del comune di San Giovanni in Marignano dove erano state segnalate alcune autovetture sospette.
Giunti in luogo procedevano a bloccare un’autovettura Opel Corsa che nel frangente – visto l’arrivo dei mezzi militari - si stava allontanando in tutta fretta.  Nel corso del controllo veniva recuperato un involucro contenente complessivi gr. 31,40 di cocaina che l’indagato, passeggero del mezzo, aveva  vanamente tentato disfarsi gettandolo dal finestrino. 
Nello stesso contesto operativo, venivano altresì indagati in stato di libertà i seguenti soggetti, tutti albanesi, controllati alla guida di altre due autovetture segnalate all’interno dell’area di servizio: R.S., 35 enne, domiciliato nel pesarese, conducente della Opel Corsa; L.M., 26 enne, domiciliato in Montefiore Conca, conducente di un autocarro Fiat Iveco; M.M., 36 enne, residente a Montefiore Conca, conducente di un'auto BMW.
Gli immediati riscontri consentivano infatti di accertare il concorso nella detenzione dello stupefacente da parte dei primi due indagati e lo spaccio dello stupefacente - avvenuto verosimilmente pochi istanti prima dell’arrivo dei militari - da parte del terzo indagato.
Nella decorsa notte, in San Giovanni in Marignano, i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti con due pattuglie presso l’area di servizio Q8 ubicata sulla SP 17 dove erano state segnalate alcune autovetture sospette. Giunti in luogo procedevano a bloccare un’autovettura Opel Corsa che nel frangente – visto l’arrivo dei mezzi militari - si stava allontanando in tutta fretta.  

Nel corso del controllo veniva recuperato un involucro contenente complessivi gr. 31,40 di cocaina che l’indagato, passeggero del mezzo, aveva  vanamente tentato disfarsi gettandolo dal finestrino. Nello stesso contesto operativo, venivano altresì indagati in stato di libertà i seguenti soggetti, tutti albanesi, controllati alla guida di altre due autovetture segnalate all’interno dell’area di servizio: R.S., 35 enne, domiciliato nel pesarese, conducente della Opel Corsa; L.M., 26 enne, domiciliato in Montefiore Conca, conducente di un autocarro Fiat Iveco; M.M., 36 enne, anch'egli residente a Montefiore Conca, conducente di un'auto BMW.

Gli immediati riscontri consentivano infatti di accertare il concorso nella detenzione dello stupefacente da parte dei primi due indagati e lo spaccio dello stupefacente - avvenuto verosimilmente pochi istanti prima dell’arrivo dei militari - da parte del terzo indagato.