Rimini - Savignano

Beccati due campani con 600 grammi di hashish

Detenevano l'ingente quantità di droga nel loro appartamento a Savignano

Beccati due campani con 600 grammi di hashish
| Altro
N. Commenti 0

24/settembre/2017 - h. 16.25

 

Nel corso della mattinata di mercoledì i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto S.N. ed S.A., due fratelli di origini campane ma residenti a Savignano sul Rubicone. I due uomini, durante una perquisizione delegata dall’Autorità Giudiziaria, sono stati trovati in possesso di grammi 600 di tipo hashish. 
Nel loro appartamento, oltre alla droga, i Carabinieri hanno trovato materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente ed un bilancino elettronico di precisione. La droga, qualora fosse stata venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 15.000 Euro. I due, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la casa circondariale di Forlì a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. 
A seguito dell’udienza di convalida svoltasi ieri mattina, uno dei due fratelli è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari mentre per l’altro è stata applicata la custodia cautelare in carcere.
Nel corso della mattinata di mercoledì i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto S.N. ed S.A., due fratelli di origini campane ma residenti a Savignano sul Rubicone. I due uomini, durante una perquisizione delegata dall’Autorità Giudiziaria, sono stati trovati in possesso di grammi 600 di tipo hashish. 

 

Nel loro appartamento, oltre alla droga, i Carabinieri hanno trovato materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente ed un bilancino elettronico di precisione. La droga, qualora fosse stata venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 15.000 Euro. I due, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la casa circondariale di Forlì a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. 

A seguito dell’udienza di convalida svoltasi ieri mattina, uno dei due fratelli è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari mentre per l’altro è stata applicata la custodia cautelare in carcere.