rimini

Armato di coltello, aggredisce i passanti

Arrestato con l'accusa di tentato omicidio il 45enne che la notte di capodanno ha seminato il panico per le vie di San Giuliano

Armato di coltello, aggredisce i passanti
| Altro
N. Commenti 0

02/gennaio/2013 - h. 13.07

RIMINI - Duplice tentato omicidio, danneggiamenti, minacce aggravate, possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Dovrà rispondere di tutte queste accuse A.P, il 45enne disoccupato riminese che ha seminato il panico a San Giuliano nel pieno della notte di Capodanno. L'uomo, armato di una pericolosa lama, ha tentato l’aggressione nei confronti di alcuni passanti, e all’arrivo della polizia si è scagliato anche contro gli agenti. Alla fine gli uomini delle Volanti gli hanno stretto le manette ai polsi.

I fatti. Erano circa le 4 e mezzo di ieri mattina quando al 113 sono giunte diverse segnalazioni da parte dei cittadini: un misterioso individuo stava seminando il panico nella parte storica del Borgo, fra via Padella e via dei Mille, ed oltre i bastioni malatestiani in via Madonna della Scala. Con un coltello in mano aveva cercato di colpire alcune persone, almeno un paio secondo le prime testimonianze con le quali si cerca di ricostruire la scorribanda notturna.

Subito si è mossa una pattuglia delle volanti della polizia, che giunta sul posto si è messa all’opera per bloccare l’uomo. Ma lui si è ribellato e improvvisamente ha cercato di colpire gli stessi poliziotti: risultato, è stato immobilizzato, disarmato e tratto agli arresti per tentato omicidio. Si tratta di un riminese di 45 anni, disoccupato, che al momento non è sembrato in preda a una sbornia. La polizia lo definisce altamente pericoloso, ed esclude che il fatto sia in qualche modo collegabile con la baraonda del Capodanno. Disponeva di un coltello a farfalla, con una lunga lama di 22 centimetri.

Nel pomeriggio di ieri gli inquirenti cercavano altri elementi per venire a capo della storia e raccoglievano le testimonianze dei passanti terrorizzati, alla ricerca delle motivazioni del gesto, al momento senza precise spiegazioni. Inoltre gli agenti hanno sequestrato anche 45 grammi di marjiuana, trovati nel domicilio del 45enne in un residence di via Tagliamento, più altri 1,8 grammi della stessa sostanza, un macete ed una spada (non denunciati) scovati in un garage di sua proprietà ad Orsoleto.