rimini

Nuvola di cloro in piscina: aperta l'indagine

Una cinquantina di studenti si sono ritrovati a rischio intossicazione. Per ora il fascicolo della Procura è contro ignoti

Nuvola di cloro in piscina: aperta l'indagine
| Altro
N. Commenti 0

19/gennaio/2013 - h. 14.10

La Procura ha aperto un fascicolo a carico di persone ancora da identificare sull’incidente accaduto l’altro giorno in piscina. L’inchiesta, che potrebbe finire archiviata se non vi saranno querele di parte, essendo state molto lievi le conseguenze riportate dalle persone presenti nell’area interessata dallo sversamento di cloro, ipotizza le lesioni colpose. Oltre una cinquantina di studenti e i loro docenti si sono ritrovati a respirare in mezzo a una nuvola tossica di cloro vaporizzato proveniente dalla sala macchine.

Ad essere interessata dall’esalazione non è stata propriamente la piscina che è stata  comunque fatta evacuare e riaperta solo un paio di ore più tardi.  L’impianto è ancora sotto sequestro mentre i gestori si sono impegnati a verificare lo stato dell’acqua, aggiungendo acqua o cloro per riportare in equilibrio il valore del ph. Servirà invece una perizia per stabilire se l’incidente è stato frutto di un evento accidentale o per cattiva manutenzione. L’Ausl intervenuta per verificare il livello d’alterazione dell’acqua ha concluso che non vi è inquinamento.