San Marino

A San Marino sarà uno spettacolo di luci

Presentato il cartellone, si parte il 6 dicembre fino al 6 gennaio: concerti, mercatini, animazioni e pista di pattinaggio

A San Marino sarà uno spettacolo di luci
| Altro
N. Commenti 0

02/dicembre/2014 - h. 14.45

SAN MARINO - I mercatini natalizi, l’emozione di pattinare sul ghiaccio, le ghiottonerie da assaggiare ad ogni angolo di contrada e - novità di questa edizione - uno spettacolo di luci da mozzare il fiato nel piazzale antistante la Pieve, uno dei simboli della millenaria storia di San Marino. Presentato, ieri mattina, nella segreteria di Stato al Turismo il “Natale delle Meraviglie 2014”, il cartellone di eventi che dal 6 dicembre - giorno di accensione delle luminarie - traghetterà ospiti e sammarinesi fino all’anno nuovo. Costo dell’operazione che nel 2013 portò qualcosa come 150mila visitatori, 228mila euro, tutti supportati dallo Stato, eccetto la parte alla Pieve sponsorizzata da una società privata italiana. Le animazioni. A partire dal 6 dicembre la Repubblica di San Marino celebra la tradizione del Natale nella suggestiva cornice del centro storico di Città. Le antiche contrade faranno da quinta a un perfetto “paese del Natale”. Gli ospiti si ritroveranno avvolti da una calda atmosfera, in una festa di luci, suoni e colori. Si parte sabato con l’accensione delle luminarie, poi via ai mercatini di Natale, ospitati nelle baite in legno che partono da via Eugippo, per trovare spazio nel Cantone della Funivia e in piazza della Libertà. Nei giorni del 6, 7, 8, 13, 14, 20 dicembre e 6 gennaio (dalle 10 alle 19) si possono trovare sfiziose idee regalo, così come tentazioni per la gola: dai bomboloni caldi ai dolci natalizi, i prodotti tipici sammarinesi e i mini hamburger, il torrone fatto a mano e il croccante della tradizione, vin brulè, cioccolata e degustazioni di birre, compresa la versione calda. Nel campo Bruno Reffi trova spazio il “Villaggio delle Meraviglie” (ingresso libero) abitato da fiabeschi personaggi pronti ad accogliere bambini e famiglie. L’antica Cava dei Balestrieri ospiterà una fantastica pista “in ghiaccio naturale” e la musica sarà protagonista anche di importanti concerti.

Alla Porte del Paese una insolita Mamma Natale accoglierà
i visitatori e per chi lo desidera sono previste visite guidate nel centro storico, dove nei giorni di festa ci saranno la Banda dei Babbi Natale, l’Elfo Giocomicoliere e altri fantastici personaggi. Con le luci uno spettacolo da mozzare il fiato. Posto d’onore alle luminarie quest’anno arricchite dall’innovativa installazione ideata dai famosi visual designer Paolo&Alex Buroni (fra i loro lavori le Olimpiadi di Pechino e la Grand Place di Bruxelles), che unisce per la prima volta i linguaggi della multivisione architetturale immersiva con le proiezioni tridimensionali che creeranno sulla facciata della Basilica del Santo e nel piazzale antistante uno spettacolo davvero unico con musica e immagini fornite dall’Associazione Sammarinese Foto Amatori, dall’Archivio, Biblioteca e Musei di Stato, dal fotografo sammarinese Paolo Crocenzi. L’allestimento tecnico è realizzato dalla Stark di Roma. Gli eventi. I due concerti di musica classica al teatro Titano del 6 e del 27 dicembre a cura dell’associazione “L’Aquila siamo noi”. La festa in piazza nella notte di San Silvestro. Il concerto di Capodanno. Senza dimenticare i menù a tema nei ristoranti del centro storico. Un cartellone ricco che non teme la concorrenza rivierasca. “San Marino ha fatto scuola”, ammette con una punta di orgoglio il segretario di Stato Teodoro Lonfernini. Il fatto che Rimini, Riccione e Cesenatico, abbiano puntato a loro volta sul fascino dl Natale, “significa che la strada intrapresa è quella giusta”. In un momento di crisi come quello attuale, dove molte persone festeggeranno il Natale a casa, conclude Lonfernini, “fa piacere garantire un’offerta così vasta in cui sbizzarrirsi”.

Antonella Zaghini