San Marino

Un anno sulle strade: sequestri a sei zeri

Bilancio 2014 della Polizia civile

Un anno sulle strade: sequestri a sei zeri
| Altro
N. Commenti 0

07/febbraio/2015 - h. 09.20

SAN MARINO - Dagli incidenti stradali all’attività di prevenzione sul territorio, passando per gli interventi di soccorso negli incendi e quelli di presidio ospedaliero, ma da quest’anno nel bilancio annuale della Polizia civile entra a pieno titolo l’attività del Nucleo Antifrode e del Gruppo Interforze con indagini e maxi sequestri a sei zeri. Il corpo della Polizia civile, guidato dal comandante Albina Vicini, diffonde i numeri dell’attività svolta nel 2014. 

La Centrale Operativa ha ricevuto più di 16.400 chiamate da parte dei cittadini e ha gestito circa 3mila richieste di soccorso. In particolare la Sezione Pronto intervento e Viabilità ha denunciato 150 persone, di cui 33 perché giravano su mezzi con l’assicurazione scaduta, altri 6 per guida senza patente. Nel conto finiscono anche false dichiarazioni, offese a pubblico ufficiale, guida contromano, truffa alle assicurazioni, violenza contro le donne, danneggiamento di beni e via di questo passo. Le denuncie per guida in stato di alterazione psicofisica sono state 86 (per abuso di alcol 53 maschi e 7 femmine), per abuso di droga 8 maschi e 3 femmine, per abuso di psicofarmaci 8 maschi e 5 femmine. Altre 17 denuncie sono arrivate per spaccio di droga, fra questi 12 sono maschi e hanno meno di 25 anni. I controlli in strada eseguiti nell’arco delle 24 ore per 365 giorni sono stati 7.352, le contravvenzioni elevate 5.151. 175 le carte di circolazione e 49 i veicoli sequestrati. Ritirate 113 patenti di guida, di cui 59 per guida in stato di ebbrezza e 39 per velocità oltre i limiti consentiti. Sempre nell’attività della Sezione di Pronto Intervento e Viabilità ci sono 3 pignoramenti di veicoli, 2 interventi per liti familiari e altrettante segnalazioni per residenze abusive.

Nell’anno appena concluso gli incidenti stradali sono stati 662 e hanno coinvolto 841 persone, un solo mortale. Maglia nera nella classifica degli incidenti stradali, il Castello di Serravalle, quello più virtuoso Montegiardino; la strada più pericolosa si conferma la Superstrada con il 79% dei sinistri, il mese più sfortunato luglio quello con meno incidenti gennaio. Come si diceva nel bilancio 2014 particolarmente intensa è stata l’attività del Nucleo Antifrode e del Gruppo Interforze che con le loro indagini hanno portato al sequestro rispettivamente di 5 e 25 milioni di euro. Nell’ordine il Nucleo Antifrode ha condotto 45 indagini amministrative finalizzate alla scoperta di frodi e distorsioni commerciali, ha dato esecuzione a 28 rogatorie internazionali, 19 procedimenti penali, interrogato 62 persone, eseguito 34 perquisizioni, 59 sequestri, controllato 171 licenze commerciali. Sequestrati circa 5 milioni di euro, oltre a una decina di immobili, numerose quote di società capitali e arrestato 4 persone. Il Gruppo Interforze non è stato da meno, su disposizione della Magistratura ha eseguito 41 rogatorie, attivato 46 procedimenti penali, interrogato 34 persone, 13 le perquisizioni, 75 i sequestri fra denaro, cassette di sicurezza, mandati fiduciari e documentazione. Arrestate due persone. La somma totale del denaro sequestrato supera abbondantemente i 25 milioni di euro. Non c’è che dire, un anno davvero impegnativo.

(az)