San Marino

La fisica quantistica spiegata ai “profani”

L’università si apre al pubblico con un convegno dedicato alla teoria che governa l’infinitamente piccolo

La fisica quantistica spiegata ai “profani”

Albert Einstein

| Altro
N. Commenti 0

18/settembre/2016 - h. 13.29

Un viaggio nel mondo della fisica quantistica, la teoria che governa l’infinitamente piccolo, con uno sguardo alla storia e alle implicazioni che hanno condizionato le menti dei più grandi pensatori. E’ quanto proposto con la conferenza di martedì (ore 21) nella sede dei Corsi di Laurea in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di San Marino (via Salita alla Rocca). Chiara Giacomoni, docente dell’Ateneo del Titano, sarà protagonista dell’incontro intitolato “Fisica quantistica: storia, esperimenti e paradossi”. 
L’iniziativa rappresenterà l’appuntamento finale dell’Orientation Day della facoltà di Ingegneria Civile, una ‘maratona’ pomeridiana durante la quale verranno presentati tre percorsi formativi grazie agli interventi di docenti, studenti, laureati e liberi professionisti, pronti a fornire la loro testimonianza e a discutere le prospettive offerte a chi studia sul Titano. Si inizia alle ore 15 col Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile, seguito alle 16 dal nuovo Corso di Laurea Triennale in Costruzioni e Gestione del Territorio, rivolto
ai geometri, e al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, che verrà
illustrato dalle 17. 
Tutti i corsi sono organizzati in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: “Tra le scoperte scientifiche del secolo scorso - afferma Giacomoni, relatrice dell’appuntamento - la fisica quantistica è quella che ha condizionato maggiormente la nostra vita quotidiana: ogni giorno
usiamo cellulari, computer e televisori, eppure ancora troppo poco sappiamo di essa. L’affidamento nella fisica classica viene messo a dura prova, aprendo orizzonti e soluzioni talmente inverosimili da risultare incredibili persino agli stessi geni che le scoprirono. Rivolta ad un pubblico neofita, la conferenza avrà carattere divulgativo e illustrerà, attraverso un linguaggio
semplice, i passi salienti della nascita di questa scienza a partire dal 1900”.
Un viaggio nel mondo della fisica quantistica, la teoria che governa l’infinitamente piccolo, con uno sguardo alla storia e alle implicazioni che hanno condizionato le menti dei più grandi pensatori. E’ quanto proposto con la conferenza di martedì (ore 21) nella sede dei Corsi di Laurea in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di San Marino (via Salita alla Rocca). Chiara Giacomoni, docente dell’Ateneo del Titano, sarà protagonista dell’incontro intitolato “Fisica quantistica: storia, esperimenti e paradossi”. 

L’iniziativa rappresenterà l’appuntamento finale dell’Orientation Day della facoltà di Ingegneria Civile, una ‘maratona’ pomeridiana durante la quale verranno presentati tre percorsi formativi grazie agli interventi di docenti, studenti, laureati e liberi professionisti, pronti a fornire la loro testimonianza e a discutere le prospettive offerte a chi studia sul Titano. Si inizia alle ore 15 col Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile, seguito alle 16 dal nuovo Corso di Laurea Triennale in Costruzioni e Gestione del Territorio, rivoltoai geometri, e al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, che verràillustrato dalle 17. 

Tutti i corsi sono organizzati in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: “Tra le scoperte scientifiche del secolo scorso - afferma Giacomoni, relatrice dell’appuntamento - la fisica quantistica è quella che ha condizionato maggiormente la nostra vita quotidiana: ogni giorno usiamo cellulari, computer e televisori, eppure ancora troppo poco sappiamo di essa. L’affidamento nella fisica classica viene messo a dura prova, aprendo orizzonti e soluzioni talmente inverosimili da risultare incredibili persino agli stessi geni che le scoprirono. Rivolta ad un pubblico neofita, la conferenza avrà carattere divulgativo e illustrerà, attraverso un linguaggiosemplice, i passi salienti della nascita di questa scienza a partire dal 1900”.