Rally

La Scuderia San Marino brinda su tutti i fronti (gallery)

Sul podio al Rally del Molise e al Trofeo Supercup. 5° posto al Mugello

La Scuderia San Marino brinda su tutti i fronti (gallery)
| Altro
N. Commenti 0

10/ottobre/2017 - h. 20.23

La tanto attesa 22esima edizione del Rally del Molise, quella del ritorno sulla scena rallistica nazionale dopo ben nove anni, è andata in scena lo scorso weekend a Campobasso. Attesa tanto quanto la partecipazione di Massimo Bizzocchi, portacolori della Scuderia San Marino che ha navigato ancora una volta l’idolo di casa Giuseppe Testa, al debutto su una Ford Fiesta R5 ottenendo la vittoria assoluta. L'equipaggio, dopo aver conquistato la categoria Under 25 nel Campionato Italiano WRC 2017, ancora una volta ha dato dimostrazione di tutto il loro talento, imprimendo un ritmo inavvicinabile da parte degli avversari sulla loro Ford Fiesta R5 gestita dal team HK Racing.
"E' stata una gara bellissima ma davvero molto difficile" a parlare è l'esperto navigatore titano che continua "Volevamo portare a casa un bel risultato perchè era la gara di casa di Testa ma non pensavamo di terminare con il primo posto assoluto. Le PS erano sporche dalla pioggia di sabato, difficili e davvero molto tecniche. Abbiamo avuto anche un problema al semiasse, ma siamo riusciti ad arrivare in assistenza per sostituirlo. E' stata una gara combattuta che ci ha regalato una grandissima soddisfazione dopo la vittoria del Campionato Under 25 CI.WRC è stata ancora più bella perchè è stata la prima vittoria assoluta del mio pilota Testa, proprio a casa sua"
Questo week end la Scuderia San Marino ha potuto festeggiare anche in pista. Secondi assoluti della prima Divisione nella classifica del campionato: questo il verdetto emesso dall’ultimo appuntamento di Adria del Trofeo Supercup, che ha confermato al vertice con i colori della Zerocinque Motorsport l’equipaggio padre-figlio formato da Alberto e Riccardo Fumagalli.
Una stagione straordinaria quella dei due piloti lombardi, che sul tracciato rodigino hanno saputo ancora una volta interpretare al meglio il loro ruolo di “attori protagonisti” di una serie caratterizzata fin dal primo dei sette doppi round del calendario, da uno schieramento sempre affollato e di alto livello, in grado di offrire grande spettacolo.
Ad Adria l’ultimo acuto di questo 2017 è stato di Riccardo, in qualifica già autore del secondo responso di classe e in Gara 1 ancora secondo di classe con la sua BMW M3, ma alle spalle di un pilota esperto come Luigi Moccia, al quale è praticamente giunto attaccato. Un risultato che ha fatto da eco all’ottimo terzo piazzamento assoluto e all’ennesima affermazione di classe che, appena una settimana prima, era riuscito a mettere a segno nel penultimo round di Monza.
Un po’ di “amaro” invece per Fumagalli “senior”, in Gara 2 coinvolto senza colpe in un incidente alla curva 3 dopo essersi avviato dalla sesta posizione. Un fuori programma che lo ha poi costretto a compiere una rimonta dal fondo, che gli ha comunque consentito di chiudere sesto assoluto e ancora secondo di classe.
Di nuovo pista per Ugo Federico Bagnasco, rivelazione della prima prova del Campionato Mini Challenge che ha regalato nuovamente spettacolo al Mugello su una bellissima Mini John Cooper per la tappa conclusiva del campionato. Nonostante il problema elettrico avuto per tutta la sua gara, il giovane driver ha fatto vedere di che pasta è fatto e ha conquistato un inaspettato quinto posto dopo una gara in salita.
«Sono molto felice di come sono andate le mie due prime gare in pista. Purtroppo domenica è stata una giornata difficile. Ad ogni curva si attivava il traction control e non riuscivo a guidare come avrei voluto. Nonostante questo sono riuscito a concludere con un quinto posto e sono veramente entusiasta di questa bellissima esperienza che mi ha fatto crescere e imparare tantissime cose di cui farò tesoro. Un ringraziamento speciale alla mia famiglia che mi ha permesso di realizzare questo sogno ».
La tanto attesa 22esima edizione del Rally del Molise, quella del ritorno sulla scena rallistica nazionale dopo ben nove anni, è andata in scena lo scorso weekend a Campobasso. Attesa tanto quanto la partecipazione di Massimo Bizzocchi, portacolori della Scuderia San Marino che ha navigato ancora una volta l’idolo di casa Giuseppe Testa, al debutto su una Ford Fiesta R5 ottenendo la vittoria assoluta. L'equipaggio, dopo aver conquistato la categoria Under 25 nel Campionato Italiano WRC 2017, ancora una volta ha dato dimostrazione di tutto il loro talento, imprimendo un ritmo inavvicinabile da parte degli avversari sulla loro Ford Fiesta R5 gestita dal team HK Racing.

"E' stata una gara bellissima ma davvero molto difficile" a parlare è l'esperto navigatore titano che continua "Volevamo portare a casa un bel risultato perchè era la gara di casa di Testa ma non pensavamo di terminare con il primo posto assoluto. Le PS erano sporche dalla pioggia di sabato, difficili e davvero molto tecniche. Abbiamo avuto anche un problema al semiasse, ma siamo riusciti ad arrivare in assistenza per sostituirlo. E' stata una gara combattuta che ci ha regalato una grandissima soddisfazione dopo la vittoria del Campionato Under 25 CI.WRC è stata ancora più bella perchè è stata la prima vittoria assoluta del mio pilota Testa, proprio a casa sua.

"Questo week end la Scuderia San Marino ha potuto festeggiare anche in pista. Secondi assoluti della prima Divisione nella classifica del campionato: questo il verdetto emesso dall’ultimo appuntamento di Adria del Trofeo Supercup, che ha confermato al vertice con i colori della Zerocinque Motorsport l’equipaggio padre-figlio formato da Alberto e Riccardo Fumagalli.

Una stagione straordinaria quella dei due piloti lombardi, che sul tracciato rodigino hanno saputo ancora una volta interpretare al meglio il loro ruolo di “attori protagonisti” di una serie caratterizzata fin dal primo dei sette doppi round del calendario, da uno schieramento sempre affollato e di alto livello, in grado di offrire grande spettacolo.

Ad Adria l’ultimo acuto di questo 2017 è stato di Riccardo, in qualifica già autore del secondo responso di classe e in Gara 1 ancora secondo di classe con la sua BMW M3, ma alle spalle di un pilota esperto come Luigi Moccia, al quale è praticamente giunto attaccato. Un risultato che ha fatto da eco all’ottimo terzo piazzamento assoluto e all’ennesima affermazione di classe che, appena una settimana prima, era riuscito a mettere a segno nel penultimo round di Monza.

Un po’ di “amaro” invece per Fumagalli “senior”, in Gara 2 coinvolto senza colpe in un incidente alla curva 3 dopo essersi avviato dalla sesta posizione. Un fuori programma che lo ha poi costretto a compiere una rimonta dal fondo, che gli ha comunque consentito di chiudere sesto assoluto e ancora secondo di classe.

Di nuovo pista per Ugo Federico Bagnasco, rivelazione della prima prova del Campionato Mini Challenge che ha regalato nuovamente spettacolo al Mugello su una bellissima Mini John Cooper per la tappa conclusiva del campionato. Nonostante il problema elettrico avuto per tutta la sua gara, il giovane driver ha fatto vedere di che pasta è fatto e ha conquistato un inaspettato quinto posto dopo una gara in salita.

«Sono molto felice di come sono andate le mie due prime gare in pista. Purtroppo domenica è stata una giornata difficile. Ad ogni curva si attivava il traction control e non riuscivo a guidare come avrei voluto. Nonostante questo sono riuscito a concludere con un quinto posto e sono veramente entusiasta di questa bellissima esperienza che mi ha fatto crescere e imparare tantissime cose di cui farò tesoro. Un ringraziamento speciale alla mia famiglia che mi ha permesso di realizzare questo sogno ».