san marino

Gatti si dimette, il partito è con lui

Lascia l'incarico sia della presidente del Pdcs che dalla Commissione Antimafia, ma non il ruolo di segretario polito

Gatti si dimette, il partito è con lui
| Altro
N. Commenti 0

02/maggio/2012 - h. 16.49

SAN MARINO - Marco Gatti si è dimesso. Lunedì c'è stata infatti la riunione della Direzione del PDCS, congiuntamente a tutto il gruppo consigliare, durante la quale si è il Segretario Politico ha anche comunicato la propria scelta di dimettersi dall’incarico di Presidente e membro della Commissione Antimafia, una scelta che porta in sé le ragioni dell’opportunità politica ed il pieno rispetto delle Istituzioni da parte del Segretario e di tutto il PDCS, ma è "lungi dal voler essere un segno di arrendevolezza di fronte ad un attacco privo di fondamento" precisa Gatti.

Tuttavia la Direzione ha espresso il proprio unanime appoggio e sostegno al Segretario del PDCS, "scelto come bersaglio per un attacco strumentale e mediatico, attraverso una vicenda dalla quale non emerge nessun elemento di colpevolezza e, pur accogliendo e rispettando la decisione del Segretario Politico circa l’opportunità delle sue dimissioni dalla Commissione Antimafia" si legge nella nota ufficiale.

La Direzione inoltre
"ritiene che l’impegno profuso dal Presidente sia stato corretto e attento, e si augura che i lavori della Commissione possano procedere in un clima di collaborazione tra i Membri come avvenuto sino ad oggi. La Direzione, inoltre, ha anche espresso la propria preoccupazione per le modalità e la spettacolarizzazione con cui è stata messa in atto tale procedura".

"Rispetto a tale situazione - conclude la Direzione -, vogliamo sottolineare le considerazioni di stima ricevute dal Segretario politico da tutti gli alleati del Patto per San Marino, e la correttezza delle forze di opposizione che, salvo qualche eccezione, non ne hanno fatto motivo di attacco strumentale alla sua persona ed al PDCS in generale".