Ciclismo

Belletti e Pacioni: derby azzurro alla Coppi e Bartali

I due velocisti di casa attesi allo sprint della prima tappa di Gatteo. Il baby correrà coi pro grazie alla chiamata di Cassani. Che ha convocato il Furetto per uno stage

Belletti e Pacioni: derby azzurro alla Coppi e Bartali
| Altro
N. Commenti 0

11/marzo/2015 - h. 08.44

ROMAGNA - Coppi e Bartali. Ma anche Manuel Belletti e Luca Pacioni. Il paragone non vuole essere irriverente ma semplicemente sottolineare il derby che giovedì 26 potrebbe animare la prima semitappa della corsa dedicata ai due campionissimi e organizzata dal Gs Emilia di Adriano Amici. Sull’ormai tradizionale arrivo di via Roma a Gatteo, il paese di entrambi, i due velocisti di casa potrebbero contendersi la vittoria. Potrebbero perché lo sprint a ranghi compatti non è scontato – lo scorso anno Swift s’impose su un gruppo ristretto mentre nel 2013 Felline ebbe la meglio con un’azione da finisseur – e perché Belletti non è tra i preiscritti: la Southeast deve decidere se far correre il Furetto in casa odirottarlo alla Gand-Wevelgem. Ci sarà sicuramente Pacioni: l’Under 23 della Viris Maserati è stato convocato da Davide Cassani per una delle sue nazionali sperimentali, indosserà il numero 18 e correrà in squadra con pro come Agnoli e Conti. Nel giro azzurro è rientrato da poco anche lo stesso Belletti, vincitore della prima corsa dell’anno, il Gp Costa degli Etruschi: proprio lo scorso fine settimana è stato in ritiro con l’Italia. Il sogno dei due gatteesi sono i mondiali di Richmond (dilettanti e pro), dove il circuito pare adatto alle loro caratteristiche di scattisti. Per ora i riflettori restano accesi su Gatteo che darà il via alla Coppi e Bartali con la solita tappa trabocchetto (Sogliano e Massamanente le asperità in 99 km) con partenza dalla Sidermec di Pino Buda, autentico mecenate del ciclismo, mentre nel pomeriggio si replicherà con la collaudata cronosquadre a 4 da Gatteo a Mare a Gatteo di 13,3 km. La corsa venerdì 27 ripartirà da Cesenatico (una novità) per terminare a Sogliano per il terzo anno consecutivo dopo 5 passaggi al Gpm di Ville di Monte Tiffi, la salita che caratterizza la tappa regina della manifestazione giunta alla 17esima edizione e che nell’albo d’oro vanta qualcosa come sei vincitori campioni del mondo fra le varie specialità e categorie (Vainsteins, Bettini, Figueras, Evans, Ulissi e Kennaugh) e un paio di olimpionici (Bettini e Kennaugh).