Giochi Europei

Mancini e Alessandro Perilli, coppia dal fucile di bronzo

I due cecchini superano la Spagna arricchendo il medagliere sammarinese

Mancini e Alessandro Perilli, coppia dal fucile di bronzo

I tiratori sammarinesi Alessandra Perilli e Manuel Mancini, medaglia di bronzo

| Altro
N. Commenti 0

19/giugno/2015 - h. 13.42

SAN MARINO - Continuano a centrare medaglie i cecchini sammarinesi. Manuel Mancini e Alessandra Perilli hanno vinto la medaglia di bronzo nella prima gara internazionale mista di trap “a squadre”, disciplina che il CONI deve ancora decidere se inserire nel programma olimpico di Rio 2016. Al termine dei primi 50 piattelli la coppia è sesta, qualificandosi al girone di semifinale con Russia e Francia. 

Dopo i primi dieci piattelli la Francia esce dai giochi e San Marino si gioca la finale con la Russia. Negli ulteriori cinque colpi c’e il sorpasso russo, con i sammarinesi che devono accontentarsi dello spareggio per il bronzo. La semifinale si chiude senza un vincitore con 23 piattelli spezzati da ciascuna squadra. Si va allo shoot off con un solo tiratore. Fernandez fallisce il primo colpo, Mancini no. 

E’ bronzo. “Mercoledì ero arrabbiatissimo dopo che avevo mancato la medaglia . spiega Mancini - ed ero arrabbiatissimo dopo aver fallito l’accesso alla finale per l’oro. Non potevo sbagliare ancora e quando sono andato in pedana per lo spareggio ho messo nel fucile tutta la mia rabbia. Vincere con Alessandra che è una campionessa unica e soprattutto una cara amica è ancora più bello”. 

Raggiante è anche Alessandra Perilli: “E’ una medaglia pesantissima che arriva dopo un lungo periodo di lavoro e di sacrifici - racconta -. Credo che tornare a casa con tre tiratori che hanno tutti una medaglia al collo sia incredibile, siamo un paese minuscolo ma abbiamo battuto Francia, Spagna e Italia. Ora cominciamo a pensare a Rio”. 

Prestazione da dimenticare per Jessica Rossi, mostratasi ancora una volta in grave crisi soprattutto psicologica. E’ impensabile che un’atleta della sua caratura possa sbagliare addirittura 6 piattelli su 10 come avvenuto in semifinale. La romagnola d’adozione ha fatto perdere la gara all’Italia, perchè il suo compagno di squadra Massimo Fabbrizi è stato perfetto con 14/14, risultato che non è servito ad evitare il terzo posto e la mancata qualificazione allo spareggio per il bronzo. 

E pensare che nella fase di qualificazione la Rossi non era andata male con un 42/50 (per Fabbrizi 48/50), sentendo poi troppo la pressione quando la gara è entrata nel vivo. 

BEACH VOLLEY Continua senza soste la marcia della coppia Enrico Rossi-Alex Ranghieri, già qualificatasi agli ottavi di finale del torneo di beach volley. La coppia ha superato i lituani Rumsevicius-Kazdalis 2-0 (21-10; 22-20) centrando la seconda vittoria in altrettante gare. Questa mattina alle 10 contro gli azeri Romano-Gritsai, ultimo match della prima fase, ci sarà in palio il primato nel girone. 

PALLAVOLO Terza sconfitta in altrettante gare per la nazionale maschile di volley ormai fuori dalla seconda fase. Gli azzurri hanno perso contro il Belgio 2-3 (24-26; 25-16; 19-25; 25-12; 13-15) e ora per accedere ai quarti dovranno fare bottino pieno con Russia e Germania. Situazione critica anche per la femminile di scena oggi alle 13.30 contro la Polonia. 

BOXE Oggi alle 15 esordirà la pugile ravennate Terry Gordini. Negli ottavi di finale della categoria 48-51 kg. affronterà la russa Sagataeva. 

Luca Del Favero